Magazine, 30 agosto 2021

Era il leader dei “no mask”: morto in Texas

Il 30enne aveva fondato il “San Angelo freedom defenders”, un gruppo che voleva porre fine a quella che definiva “la tirannia covid-19”

È morto per covid, Caleb Wallace, il leader “no mask” texan diventato famoso per aver organizzato un “Rally della libertà”, invitando a partecipare “le persone stanche che il governo abbia il controllo delle nostre vite”. Aveva anche fondato il “San Angelo freedom defenders”, un gruppo che voleva porre fina alla “tirannia covid-19”. Dopo 3 settimane di terapia intensiva, però, il 30enne è spirato.
 
 
L’uomo lascia la moglie, incinta, e tre figli. La donna, intervistata dai media locali,
ha raccontato che quando il marito è stato male per la prima volta si è curato con un mix di vitamina C, zinco, aspirina e ivermectina, un antiparassitario propagandato come trattamento anti-covid, ma già dimostrato inefficace.
 
 
La moglie ha precisato che non era d’accordo con le idee del marito e indossava la mascherina per proteggere se stessa e gli altri, così come sui vaccini: ha garantito che si vaccinerà dopo la nascita del figlio e che gli altri bambini hanno ricevuto le vaccinazioni previste per la loro età.

Guarda anche 

Niente vaccino, niente US Open. Djokovic: “Non so ancora se ci sarò”

BELGRADO (Serbia) – Tra meno di un mese inizierà l’US Open e, forte della vittoria a Wimbledon e con lo smacco della sconfitta subita in finale l&rsquo...
02.08.2022
Sport

Voce narrante video Isis: canadese condannato all’ergastolo

WASHINGTON (USA) – Un jihadista canadese che ha narrato e prodotto diversi video della propaganda dell’Isis è stato condannato all’ergastolo negl...
31.07.2022
Mondo

Prima il covid, poi la guerra. Lei ucraina, lui canadese: marito e moglie non si vedono dal 2019

KIEV (Ucraina) – Una cosa da non credere. Una storia che ha dell’incredibile: marito e moglie separati da due anni e mezzo prima dal covid, poi dalla guerra. ...
14.07.2022
Magazine

Ancora covid: Noè Ponti positivo dopo i Mondiali

LUGANO - Avevamo sperato, ma forse ci siamo illusi, di esserci lasciati alle spalle gli ultimi due tremendi anni condizionati dalla pandemia. Quest’anno, almeno per...
28.06.2022
Sport