Sport, 22 luglio 2021

Battute antisemite nel 1998: licenziato il direttore della cerimonia d’apertura dei Giochi

Kentaro Kobayashi è stato accusato di aver usato una battuta sull’Olocausto nella sua commedia

TOKYO (Giappone) – A poche ore dal via delle Olimpiadi, che si apriranno ufficialmente con la Cerimonia d’apertura di domani, il comitato organizzatore di Tokyo 2020 ha licenziato il direttore della cerimonia d’apertura a causa di uno scherzo sull’Olocausto che ha fatto durante uno spettacolo comico nel 1998.
 
 
Il presidente del comitato organizzatore, Seiko Hashimoto, ha dichiarato che il regista, Kentaro Kobayashi, è stato licenziato. È stato accusato di aver usato una battuta sull’Olocausto nella sua commedia, inclusa la frase “Giochiamo all’Olocausto”.
 
 
“Abbiamo scoperto che nella sua esibizione ha usato una frase per ridicolizzare una tragedia storica. Ci scusiamo di aver causato un tale problema il giorno prima
della cerimonia di apertura e aver causato problemi e preoccupazioni a molte parti coinvolte, nonché a Tokyo e al resto del Paese”.
 
 
Ricordiamo che la Cerimonia di Tokyo 2020 si terrà senza pubblica per prevenire la diffusione delle infezioni da covid che, nella capitale nipponica, sono salite ai massimi storici.
 
 
In uno sketch del 1998, Kobayashi e un altro comico fingevano di essere una coppia di famosi intrattenitori televisivi per bambini e lo stesso Kobayashi faceva riferimento ad alcuni ritagli di bambole di carta, descrivendoli come “quelli di quelle volta che hai detto ‘Giochiamo all’Olocausto’”. Il comico poi scherzava immaginando la rabbia del produttore dello show a causa di quel riferimento all’Olocausto.

Guarda anche 

Benzema fa tripletta al PSG e la medagliata olimpica perde la testa: “Ti offro il mio grembo per generare tre figli”

MADRID (Spagna) – La prestazione monster di Karim Benzema di mercoledì sera, quando con una tripletta in pochi minuti ha ribaltato il PSG del ritorno degli o...
13.03.2022
Sport

Il dramma di Lindholm nella 50km olimpica: “Mi si è congelato il pene”

PECHINO (Cina) – Le Olimpiadi sono terminate, appartengono già al passato, ma per i colori rossocrociati, con le 14 medaglie e i 7 ori conquistati, rester...
22.02.2022
Sport

Gobbi: “L’esercito contribuisce in maniera determinante a far crescere gli sportivi d’élite”

BELLINZONA - Abbiamo tutti gioito in queste ultime due settimane per i successi olimpici della nazionale svizzera ai giochi di Pechino. “Un bel bottino, che ha...
21.02.2022
Sport

La squadra dello sci alpino esalta il nostro movimento

LUGANO - Ieri sono terminate le Olimpiadi invernali di Pechino, evento che sarà ricordato, anche, per la scarsità di pubblico, le condizioni meteorolog...
21.02.2022
Sport