Sport, 01 luglio 2021

È allarme covid all’Europeo: “Inglesi, non andate a Roma!”

Per chi proviene dalla Gran Bretagna in Italia è prevista la quarantena di 5 giorni: risulta così impossibile per i tifosi dei Tre Leoni recarsi allo Stadio Olimpico

ROMA (Italia) – Quattro partite giocate fin qui all’Europeo e tutte giocate nello stadio di casa. Quel Wembley che ospiterà anche le semifinali e la finale dei EURO 2020. Tornare a Londra per giocarsi il titolo fa decisamente gola all’Inghilterra che sa, nel caso dovesse superare l’Ucraina nei quarti di finale, di poter giocare praticamente con uno stadio tutto a proprio favore, viste le regole rigide imposte anche dalla Gran Bretagna per chi vi arriva da Paesi esteri, a causa del covid.
 
Però ora, contro l’Ucraina, sarà la squadra di Southgate a dover rinunciare, quasi sicuramente, ai propri tifosi nella sfida che si disputerà sabato all’Olimpico di Roma. Sì perché l’Italia è stata chiara: chi entra nel suolo nazionale provenendo dalla Gran Bretagna, oltre al tampone, dovrà sottostare a cinque giorni di quarantena. La variante Delta fa paura e non ci saranno sconti per l’Europeo.
 
E così da Londra Anne Marie Trevelyan, Sottosegretaria al Commercio, ha fatto sentire la sua voce, invitando il popolo inglese a restare a casa. “Non andate a Roma. La nostra richiesta è di tifare la nazionale da casa, ed esultare davanti alla tv più forte che si può”.
 
Bisognerà capire se queste parole verranno ascoltate o meno. In ogni caso il Bel Paese ha deciso di prepararsi a ogni evenienza, aumentando i controlli agli aeroporti, alle stazioni e anche sulle autostrade.

Guarda anche 

Fa tutto il GC, ma la beffa è bianconera

LUGANO – C’era molta attesa, inutile negarlo, per la prima partita del Lugano targato Mattia Croci-Torti. Il Crus, dopo 2 match vissuti da allenatore ad inter...
24.09.2021
Sport

In migliaia manifestano a Berna nonostante il divieto della polizia

Alcune migliaia di persone hanno sfidato il divieto imposto dalla polizia, oltre che l'invito di diverse associazioni, di non manifestare contro le misure covid. Come...
24.09.2021
Svizzera

Rissa in campo: parla la FTC

GIUBIASCO – Oltre all’intervista a noi rilasciata dal responsabile della Sezione Disciplinare della FTC, la Federazione ticinese di calcio è voluta int...
23.09.2021
Sport

Macché pena soft. "Si prospettano sanzioni pesanti". Semine-Locarno, la parola all’avvocato

GIUBIASCO – Ci vorrà del tempo, bisognerà attendere ancora qualche giorno per capire quali saranno le sanzioni per quanto avvenuto sul campo Semine di...
23.09.2021
Sport