Sport, 01 luglio 2021

È allarme covid all’Europeo: “Inglesi, non andate a Roma!”

Per chi proviene dalla Gran Bretagna in Italia è prevista la quarantena di 5 giorni: risulta così impossibile per i tifosi dei Tre Leoni recarsi allo Stadio Olimpico

ROMA (Italia) – Quattro partite giocate fin qui all’Europeo e tutte giocate nello stadio di casa. Quel Wembley che ospiterà anche le semifinali e la finale dei EURO 2020. Tornare a Londra per giocarsi il titolo fa decisamente gola all’Inghilterra che sa, nel caso dovesse superare l’Ucraina nei quarti di finale, di poter giocare praticamente con uno stadio tutto a proprio favore, viste le regole rigide imposte anche dalla Gran Bretagna per chi vi arriva da Paesi esteri, a causa del covid.
 
Però ora, contro l’Ucraina, sarà la squadra di Southgate a dover rinunciare, quasi sicuramente, ai propri tifosi nella sfida che si disputerà sabato all’Olimpico di Roma. Sì perché l’Italia è
stata chiara: chi entra nel suolo nazionale provenendo dalla Gran Bretagna, oltre al tampone, dovrà sottostare a cinque giorni di quarantena. La variante Delta fa paura e non ci saranno sconti per l’Europeo.
 
E così da Londra Anne Marie Trevelyan, Sottosegretaria al Commercio, ha fatto sentire la sua voce, invitando il popolo inglese a restare a casa. “Non andate a Roma. La nostra richiesta è di tifare la nazionale da casa, ed esultare davanti alla tv più forte che si può”.
 
Bisognerà capire se queste parole verranno ascoltate o meno. In ogni caso il Bel Paese ha deciso di prepararsi a ogni evenienza, aumentando i controlli agli aeroporti, alle stazioni e anche sulle autostrade.

Guarda anche 

GALLERY – “Ti invidiamo….”

TORINO (Italia) – Lei incanta sui social con la sua bellezza e sensualità, lui sui campi di Serie A – dopo un esordio da urlo da 17enne, fatica a trova...
25.02.2024
Sport

Calcio in lutto: è morto Andreas Brehme

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Una triste notizia è giunta questa mattina dalla Germania: il calcio piange la morte di Andreas Brehme, che si è spento...
20.02.2024
Sport

FC Paradiso, il sogno continua

PARADISO - Antonio Caggiano è un presidente felice. Il suo Paradiso, club che dirige con successo da 22 anni, è pronto a presentare la licenza per...
22.02.2024
Sport

Un rosso di troppo e il Lugano si lecca le ferite

GINEVRA – Si sperava, in casa Lugano, che l’effetto Europa si facesse sentire sul Servette, reduce dalla sfida di giovedì sera contro il Ludogorets nei...
19.02.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto