Mondo, 28 giugno 2021

Sono tutte donne (tra cui una giovane mamma) le vittime dell'accoltellatore di Würzburg

Sono tutte donne le vittime di Abdirahman J., il 24enne somalo che venerdì ha preso a coltellate numerosi passanti nella città tedesca di Würzburg.

A riferirlo è la BILD, lo stesso giornale che già venerdì aveva riportato le testimonianze secondo cui il somalo avrebbe urlato “Allah Akbar” prima di uccidere.

Ora la BILD spiega che l’attentatore ha mirato espressamente alle donne. Le tre persone decedute erano donne di rispettivamente 24, 49 e 82 anni. Le sei persone gravemente ferite, due delle quali tuttora in pericolo di morte, sono anch’esse tutte donne.

La BILD rivela
che la vittima 24enne è una giovane mamma che ha protetto sua figlia dall’attacco prima di essere colpita mortalmente.

Altre donne sono state salvate solo grazie all’intervento di alcuni passanti, che hanno rincorso il somalo lanciandogli addosso sedie e bastoni.

È stato però solo un colpo di pistola sparato da un agente a placare la furia del somalo, che era arrivato in Germania come rifugiato nel 2015.

Anche dopo essere stato ammanettato, egli avrebbe nuovamente urlato “Allah Akbar”, secondo la BILD. Ferito ma non in modo grave, è stato ricoverato in ospedale.

Guarda anche 

La possibile vendita di carri armati alla Germania agita il Parlamento

La Germania ha chiesto ufficialmente alla Svizzera di venderle i carri armati Leopard 2 dismessi. I carri armati dovranno sostituire quelli che la Germania e altri Paesi ...
05.03.2023
Svizzera

Sfrattati dal loro appartamento per fare spazio a dei richiedenti l'asilo

Degli abitanti della cittadina tedesca di Lörrach, a due passi dalla Svizzera, sono rimasti scioccati quando hanno ricevuto una lettera che gli informava che sarebbe...
22.02.2023
Mondo

La Germania non vuole più munizioni svizzere

Dall'inizio del conflitto in Ucraina, diversi paesi hanno chiesto alla Svizzera di poter inviare armi e munizioni svizzere in aiuto a Kiev. Richieste a cui il Consigl...
15.02.2023
Svizzera

La Germania si libera di un pedofilo espellendolo in Svizzera

“Finalmente ce ne siamo liberati!” titola il tabloid tedesco Bild, riferendosi all'espulsione di un pedofilo afgano condannato per aver abusato di due bam...
12.02.2023
Svizzera