Mondo, 13 giugno 2021

Dieci anni di carcere ai migranti che incendiarono il campo profughi di Moria

Il tribunale greco di Chios ha condannato oggi i quattro giovani afgani che nel settembre 2020 incendiarono e devastarono il campo profughi di Moria, sull’isola di Lesbo, che all’epoca ospitava più di 10mila persone.

I quattro richiedenti l’asilo sono stati riconosciuti colpevoli di incendio volontario e condannati a 10 anni di carcere.

Nell’ambito di un altro
processo tenutosi in marzo, altri due giovani afgani, minorenni all’epoca dei fatti, erano stati condannati a 5 anni di carcere.

Gli avvocati degli afgani hanno già annunciato di voler andare in appello. Contestano inoltre il fatto che tre dei quattro afgani condannati oggi siano stati considerati maggiorenni dallo Stato greco, nonostante abbiano sostenuto di essere minorenni.

Guarda anche 

Chiamano la polizia per una rapina in un negozio, ma stanno girando un video

Nell'agosto 2020 a Losanna, un passante aveva segnalato alla polizia di una rapina in corso in un negozio di alimentari. Poco dopo, quattro pattuglie di polizia e due...
22.07.2021
Svizzera

Aveva causato un incidente in cui morì un passeggero, condannato a 5 anni di carcere

Un automobilista residente nel canton Zurigo dovrà scontare più di 5 anni di carcere per aver causato un incidente in cui morì uno dei passeggeri con...
20.07.2021
Svizzera

Uccise il compagno perchè non voleva più sposarsi, condannata a 7 anni di carcere e espulsione

Il Tribunale federale ha respinto il ricorso di una donna che aveva ucciso il suo compagno a coltellate nel settembre 2018 a Veyras, nel canton Vallese. I due, 40enne cit...
15.07.2021
Svizzera

Gerente rubava dal negozio in cui lavorava, dovrà risarcire quasi due milioni di franchi

La gerente del reparto alimentare di un grande magazzino di Ginevra è stata ritenuta colpevole mercoledì di aver rubato dalla cassa per più di nove a...
08.07.2021
Svizzera