Mondo, 13 giugno 2021

Dieci anni di carcere ai migranti che incendiarono il campo profughi di Moria

Il tribunale greco di Chios ha condannato oggi i quattro giovani afgani che nel settembre 2020 incendiarono e devastarono il campo profughi di Moria, sull’isola di Lesbo, che all’epoca ospitava più di 10mila persone.

I quattro richiedenti l’asilo sono stati riconosciuti colpevoli di incendio volontario e condannati a 10 anni di carcere.

Nell’ambito di un altro processo tenutosi in marzo, altri due giovani afgani, minorenni all’epoca dei fatti, erano stati condannati a 5 anni di carcere.

Gli avvocati degli afgani hanno già annunciato di voler andare in appello. Contestano inoltre il fatto che tre dei quattro afgani condannati oggi siano stati considerati maggiorenni dallo Stato greco, nonostante abbiano sostenuto di essere minorenni.

Guarda anche 

Crivellò di colpi un conoscente in un bar, condannato a 16 anni di carcere

Il tribunale penale di Ginevra ha riconosciuto colpevole di omicidio (tra le altre cose) l'uomo che nel 2016 aveva sparato più volte ad un conoscente in una sa...
04.12.2021
Svizzera

Condannato a 13 anni di carcere per aver ucciso un'anziana nel 1998

La polizia zurighese aveva scoperto il corpo di una donna di 86 anni nella sua villa a Küsnacht. La vedova era stata ritrovata sdraiata nella lavanderia con le bracc...
25.11.2021
Svizzera

Vendeva funghi "miracolosi", il TF condanna un medico

Una dottoressa naturopata è stata deferita al tribunale del Giura per aver attribuito virtù terapeutiche al consumo dei suoi funghi. Il servizio giurassiano...
24.11.2021
Svizzera

Picchiato fino all'invalidità per delle avances, carcere e espulsione per l'aggressore

Un cittadino portoghese è stato condannato a 51 mesi di reclusione dal tribunale regionale del Giura-Seeland bernese per un violento atto di gelosia, condanna asso...
20.11.2021
Svizzera