Ticino, 01 giugno 2021

“Un progetto ambizioso con gente seria e motivata”

I nuovi proprietari dell'FCF Lugano puntano sul mercato calcistico brasiliano

LUGANO - Ferreira? Souza? De Souza? Boh… Il mistero sul nome del nuovo proprietario (o uno dei proprietari) del Lugano si infittisce. Per il momento nessuno si sbottona: da Renzetti a Novoselsky, da Campana a Jacobacci (che lo ha incontrato venerdi scorso), tutti preferiscono glissare.


I mass media e i tifosi vorrebbero maggiori informazioni per capire esattamente cosa sta succedendo in casa bianconera: quanti sono, per esempio, gli investitori? Chi rappresentano? Sono affidabili? Una serie di domande al quale nessuno ha voluto rispondere. Rimangono quelle parole “li conosco, è gente seria, altrimenti non avrei ceduto il club” pronunciate dal presidente in una nota trasmissione televisiva.


Intanto però il Mattino della Domenica è riuscito ad avere qualche informazione sulla vendita che tiene in ansia i tifosi del Lugano Tanto per cominciare, siamo venuti a sapere che il primo contatto fra la nuova proprietà e il Lugano è stato possibile grazie a Leo Novoselsky, azionista di minoranza bianconero, amico di uno dei componenti del nuovo gruppo.


Il russo avrebbe speso parole di elogio nei confronti di Renzetti e del lavoro svolto in questi anni. E poi: il fantomatico Ferreira o De Souza non
sarebbe da solo, al suo fianco lavorerebbero altri business man.
Il numero 1 di questo gruppo allargato sarebbe inoltre un cittadino di Sao Paulo che abita a Lucerna e da anni opera in Europa. L’idea dei nuovi investitori sarebbe quella di creare una società forte, attrattiva e che possa lavorare con i giovani. “Un progetto ambizioso che tiene un occhio attento sulla realta locale”. ha detto il nostro interlocutore, che per ragioni personali non ha voluto essere citato.


La nuova proprietà in passato ha avuto pure dei contatti con alcuni personaggi che sono passati in Ticino, uno su tutti Pablo Bentancur, il controverso procuratore di giocatori uruguaiano.


Dal punto di vista tecnico, ci è stato detto, il Lugano potrebbe affidarsi al mercato brasiliano, visto appunto la provenienza di uno dei soci ma anche di uno dei procuratori legati al progetto.


“Potrebbero arrivare dei giocatori proprio dal Brasile, anche se non è una priorità assoluta.
In questo momento contiamo di mantenere questa base e l’organizzazione che ha fatto del Lugano un club di primo livello”.

Affaire à suivre...

Guarda anche 

Si chiama Match of Week: si gioca la domenica sera

LUGANO - Il massimo campionato di hockey scatta il prossimo 14 settembre (e la regular season chiude il 4 marzo 2023): si parte con Lakers-Zurigo, una sorta di antip...
28.06.2022
Sport

“In casa Bellinzona tutto appare piuttosto nebuloso”

È fuori dal calcio che conta dal 2008, da quando portò il Bellinzona nella massima serie assieme a Marco Degennaro e Vladimir Petkovic e sfiorò la...
26.06.2022
Sport

Alfio Molina: “Se sono bravi, ben vengano”

LUGANO - L’ex portiere del Lugano, il leggendario Alfio Molina, è curioso di vedere all’opera Mikko Koskinen il nuovo estremo difensore ...
21.06.2022
Sport

Portieri stranieri garanzia di affidabilità e successo

LUGANO - Come noto, dalla prossima stagione in Svizzera si potranno schierare sei giocatori stranieri contemporaneamente. Una novità che ha fatto discutere ma...
21.06.2022
Sport