Sport, 28 maggio 2021

Alla faccia della reazione: la Svizzera sull’8.. volante

Grande vittoria quella ottenuta dalla Nazionale contro la Slovacchia, che comandava il girone iridiato: l’8-1 non ammette repliche

RIGA (Lettonia) – 0-7 contro la Svezia. 8-1 sulla Slovacchia. Nel giro di 48h a Riga sembrerebbe esser cambiato tutto in casa Svizzera in questo Mondiale. Brutta, bruttissima, irriconoscibile contro gli scandinavi, determinata, cinica e anche un po’ fortunata contro Kristof e compagni: la Svizzera di Patrick Fischer ha saputo rialzarsi di colpo, ha saputo reagire dopo il severo KO contro la nazionale delle Tre Corone e con il netto successo di ieri si è praticamente qualificata per i quarti di finale (Gran Bretagna e Bielorussia permettendo).
 
Se contro la Svezia non era funzionato praticamente nulla, ieri la Nazionale ha potuto godere non solo di un ottimo powerplay – andato a bersaglio non solo alla prima occasione, ma ben 5 volte in totale – ma anche
della buona sorte, specie nel primo periodo quando la contesa era ancora aperta. Ma poi… quando la Svizzera è iniziata ad andare a bersaglio praticamente ad ogni tiro… beh non c’è stata più partita e la Slovacchia stessa è stata costretta a tirare i remi in barca.
 
Ora ci sarà da vedere come giocheremo domani contro la Russia, quali scelte apporterà Patrick Fischer, ma è innegabile che rinunciare a Berra (ottimo ieri), così come a Loeffel (autore di una doppietta) non sarà facile. Sempre tendendo un occhio alla NHL, perché se Minnesota e Nashville non dovessero riuscire a recuperare negli ottavi di finale dei playoff… Fiala e Josi sono pronti a imbarcarsi in direzione Riga…

Guarda anche 

I parlamentari a Berna dovranno rivelare le loro nazionalità. Greta Gysin è contrariata

Con 115 voti contro 64, il Consiglio nazionale ha approvato ieri una modifica dell’ordinanza sull’amministrazione del parlamento, che prevede che in futuro i ...
11.06.2021
Svizzera

Valentino scuote il Motomondiale: si ritira a fine mese?

MADRID (Spagna) – Valentino Rossi potrebbe ritirarsi a fine mese, a metà stagione, dopo il GP di Assen. A riportare questo scenario è “El Period...
10.06.2021
Sport

“Ho scoperto che in Ticino ho ancora tanti tifosi”

Marc Hottiger rimarrà per sempre nei cuori degli sportivi svizzeri. Fu lui, brillante terzino con “impertinenze” offensive, a mettere ...
08.06.2021
Sport

Rigori amari, ma così è inaccettabile...

RIGA (Lettonia) – Nel 2018 ci fermammo al palo e ai rigori, in finale contro la Svezia. Nel 2019 fu una rete canadese a meno di 1” dal 60’ a mandarci al...
04.06.2021
Sport