Svizzera, 12 maggio 2021

Polemica alla caserma di Kloten: "Congedo per i musulmani, 30 km di marcia per tutti gli altri"

Migliaia di giovani termineranno la loro scuola reclute il prossimo 21 maggio. Anche alla caserma di Kloten, dove la conclusione di questa fase si sta svolgendo nel segno della polemica.

Perché, in base a quanto denunciato da alcune reclute su 20 Minuten, sembra che il prossimo fine settimana tutte le reclute dovranno stare in caserma ed effettuare una marcia di 30 chilometri, mentre i giovani musulmani potranno beneficiare di un congedo per festeggiare la fine del Ramadan.

“Poiché giovedì termina il Ramadan – ha spiegato un giovane a 20 Minuten – a tutte le reclute musulmane è stato concesso di tornare a casa per il lungo fine settimana. Sono contento per loro, ma mi sembra ingiusto”.

Non da ultimo perché giovedì cade anche la festività cristiana
dell’Ascensione. “Tutti – ha sottolineato il giovane – dovremmo poter tornare a casa per il fine settimana”.

Ma l’Esercito vuole evitare il rischio di contagi da Covid-19 a pochi giorni dalla conclusione della scuola reclute. Per questo non sono previsti congedi generalizzati. I soldati dovranno restare in caserma e assolvere una marcia da 30 chilometri. Tranne i musulmani che hanno ricevuto un permesso speciale.

Interpellato da 20 Minuten, un portavoce dell’Esercito ha spiegato che non si tratta di un’eccezione a favore dei musulmani. Semplicemente ogni comandante di scuola recluta ha la facoltà di concedere ai singoli soldati un congedo per motivi personali. Ciò che è avvenuto a Kloten (ma a quanto pare non altrove) a vantaggio delle reclute musulmane.

Guarda anche 

L’islamizzazione avanza grazie agli “utili idioti” e ai “collaborazionisti”

La votazione del 7 marzo sull’iniziativa antiburqa ha messo in luce un fatto preoccupante in ottica futura. Quasi la metà dei cittadini ha votato contro l&rs...
14.07.2021
Opinioni

L'Austria mette al bando i Fratelli Musulmani

L’Austria è il primo Paese europeo ad aver bandito la Fratellanza Musulmana, una delle più importanti associazioni dell’islam pol...
14.07.2021
Svizzera

Giovane svizzera si converte all’Islam, poi vuole tagliare la gola all’ex fidanzato

Una 22enne svizzera compare oggi a processo nel canton Svitto con l’accusa di aver tentato di uccidere l’ex fidanzato afghano e sua madre. Il Ministero pubbli...
02.07.2021
Svizzera

Politici e giornalisti a lezione di diritto islamico

Nel solco di una tradizione iniziatasi nel 2019 e mirante a contribuire alla formazione di politici e giornalisti su questioni concernenti l’islam, negli scorsi gio...
20.06.2021
Opinioni