Svizzera, 20 aprile 2021

Poliziotto accusato di aver partecipato all'aggressione di un ospite di un centro per richiedenti l'asilo

Tre uomini hanno fatto irruzione in un centro per richiedenti l'asilo a Therwil (BL) senza avere l'autorizzazione il 5 febbraio 2016. Nella struttura hanno chiesto a uno degli ospiti di indicare loro dove si trovasse uno dei richiedenti, che secondo loro "infastidiva le donne e causava problemi". Quando questi si è rifiutato, il trio lo ha presumibilmente aggredito e uno dei tre lo avrebbe sbattuto contro un muro prima di ferirlo con un coltello. Cinque anni dopo i fatti, i tre individui devono comparire davanti al Tribunale penale di Basilea Campagna.
/>
Gli imputati sono accusati di lesioni corporali, violazione di domicilio, rissa e coercizione. Uno di loro è anche accusato di violazione della legge di polizia, in quanto è un agente che lavora per una forza di polizia svizzera. Non era in servizio al momento dell'incidente, ma avrebbe dovuto intervenire. Secondo l'accusa, aveva permesso al capo della banda di colpire il richiedente senza prendere alcun provvedimento.

Non si sa quanto durerà il processo o quando verrà emesso il verdetto.

Guarda anche 

Riceve 35'000 franchi al mese dall'ex marito ma gli saccheggia la casa di vacanza

È una vicenda piuttosto curiosa quella descritta in una sentenza in cui una donna francese viene condannata per aver "svaligiato" la casa di vacanza dell...
05.05.2021
Svizzera

Condannato il ladro di Montagnola, ma il fratello è ancora in fuga con la refurtiva

È stato condannato a una pena di dieci mesi di carcere, sospesi condizionalmente, il 23enne cittadino croato che nell’estate 2019 rubò oggetti prezios...
04.05.2021
Ticino

Ex direttore di un asilo nido condannato a 4 anni di carcere e espulsione per pedofilia

Il tribunale distrettuale di Muttenz (BL) ha reso giovedì il suo verdetto in un processo per atti sessuali con bambini. Un 36enne ex direttore di un asilo di Allsc...
01.05.2021
Svizzera

Condannato ed espulso, ma potrà restare in Svizzera

Venti mesi di detenzione, delle misure terapeutiche stazionarie e otto anni di espulsione dalla Svizzera. È questa la sentenza pronunciata dal tribunale di Bienne ...
22.04.2021
Svizzera