Svizzera, 15 aprile 2021

Otto milioni di dosi in arrivo e per i Cantoni che rispettano alcuni criteri possibili degli allentamenti

Il consigliere federale Alain Berset e la Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità hanno discusso oggi in videoconferenza della pandemia di Coronavirus. All’ordine del giorno, tra l’altro, la campagna vaccinale e l’attuazione della legge COVID-19.

Tra l’inizio di aprile e la fine di luglio la Svizzera riceverà almeno otto milioni di dosi di due vaccini già omologati. Somministrarle rapidamente è decisivo per superare la crisi. I Cantoni si sono dotati delle risorse necessarie. Se i fabbricanti garantiranno una fornitura continua, l’obiettivo di offrire a tutti almeno il primo vaccino entro la fine di luglio resta realistico.

I Cantoni possono ridurre le riserve di vaccini

Da maggio la quantità di vaccini forniti aumenterà di nuovo nettamente. Secondo Confederazione
e Cantoni, entro la fine di aprile le riserve per la seconda dose di vaccino potranno quindi essere ridotte. I Cantoni potranno garantire in maggior misura la seconda inoculazione del vaccino attraverso le dosi ancora da fornire.

Grazie a questo adeguamento i Cantoni potranno accelerare il ritmo delle vaccinazioni ed estendere più rapidamente ad altre fasce d’età la possibilità di vaccinarsi. Questa settimana l’Ufficio federale della sanità pubblica ha aggiornato di conseguenza la sua raccomandazione ai Cantoni.

Tema del colloquio era anche l’articolo 8a della legge COVID-19, introdotto dal Parlamento nella sessione primaverile, che conferisce al Consiglio federale la facoltà di prevedere allentamenti per i Cantoni che adempiono determinate condizioni. Sull’argomento ha avuto luogo un primo scambio di vedute.

Guarda anche 

Vaccino per gli adolescenti dai 12 ai 15 anni: Pfizer presenta a Swissmedic la domanda di omologazione

Attualmente il vaccino «Comirnaty®» è omologato per le persone a partire dai 16 anni. La domanda presentata prevede l’estensione dell’o...
07.05.2021
Svizzera

Effetti collaterali dei vaccini anti-COVID-19 in Svizzera – Aggiornamento

Fino al 4 maggio 2021 sono state esaminate 1953 notifiche di sospette reazioni avverse da medicamenti in relazione alle vaccinazioni contro il COVID-19 in Svizzera. Le no...
07.05.2021
Svizzera

La situazione Covid in Svizzera: 1'546 contagi e 4 decessi

Numeri contenuti per quanto riguarda il bollettino Covid anche in Svizzera, dopo quelli positivi del Ticino. Per la prima volta in settimana si scende sotto i 1'600 c...
07.05.2021
Svizzera

L’Ufficio federale dell’informatica e della telecomunicazione realizzerà il certificato COVID entro fine giugno

Il certificato COVID sarà realizzato con la soluzione dell’Ufficio federale dell’informatica e della telecomunicazione (UFIT). Lo ha deciso l’Uff...
07.05.2021
Svizzera