Ticino, 08 aprile 2021

Il Municipio di Lugano in aiuto agli esercizi pubblici

Il Municipio ha deciso oggi una nuova misura a sostegno degli esercizi pubblici cittadini in periodo di pandemia, con il condono delle tasse di occupazione dell’area pubblica
per il primo semestre 2021.

La Città accoglie così la richiesta di GastroLugano che, a seguito del perdurare delle chiusure forzate, ha chiesto un sostegno in termini di facilitazioni per utilizzo dell’area pubblica. Sulla base dei dati del 2020, il mancato introito per la Città risultante dal condono delle tasse di  occupazione per il primo semestre dell’anno ammonterebbe a circa 260'000 franchi. La misura non si applica ad altre attività commerciali e non è previsto di condonare le tasse per concessioni, autorizzazioni o altro rilasciate dal Municipio ad attività commerciali.

Il 25 marzo scorso il Municipio ha inoltre confermato la disponibilità a mettere in atto anche per il 2021 le agevolazioni adottate nel 2020, in particolare l'estensione del 30% delle aree esterne degli esercizi pubblici e la procedura semplificata per la posa delle terrazze esterne coperte.

Le misure già attuate

/> Il 16 gennaio 2020, prima del dichiararsi della pandemia, il Municipio aveva deciso la diminuzione del 15% delle tasse di occupazione del suolo per alberghi e ristoranti a partire dal 2020. A seguito dello scoppio della pandemia, il 18 marzo 2020 il Municipio di Lugano ha sospeso il pagamento della tassa di occupazione dell’area pubblica per il primo semestre dell’anno, tramutando in seguito la sospensione in condono.

Questa misura rientrava in un pacchetto più ampio di interventi, volti a salvaguardare la liquidità delle attività economiche in un momento di eccezionale incertezza. Il 7 maggio 2020, il Municipio ha sospeso il pagamento della tassa di occupazione dell’area pubblica per il secondo semestre 2020, tramutando poi la sospensione in condono anche per il secondo semestre.

Non da ultimo, a favore degli esercizi pubblici decentrati, meno soggetti alla tassa di occupazione dell’area pubblica e quindi meno favoriti dal condono, lo scorso giugno la Città ha deciso un rimborso su richiesta di 500 franchi per gli esercizi decentrati che avessero effettuato lavori di rinnovo o promozione con l’aiuto di aziende basate a Lugano.

Guarda anche 

Riaprono le porte del Casinò Lugano allo scoccare della mezzanotte

Lugano, Venerdì 16 aprile 2021: Riapre domenica 18 aprile alle 24.00, dopo più di quattro mesi di chiusura, il Casinò Lugano. “&Egra...
17.04.2021
Ticino

Coronavirus in Ticino: la situazione attuale

 Il sito del Cantone ha appena fornito l’aggiornamento odierno dei dati sull’emergenza Coronavirus. Alle 8:00 di oggi, sabato 17 aprile, si contano ...
17.04.2021
Ticino

Effetti del Covid-19, i sindacati chiedono un Osservatorio sul frontalierato

Convocare l’Osservatorio sul frontalierato per verificare dimensioni e numeri del fenomeno nell’anno del Covid-19. Ad avanzare la richiesta, come riferisce il...
17.04.2021
Ticino

Il Presidente del Consiglio di Stato in viaggio di lavoro a Roma

Dal 18 al 20 aprile, il Presidente del Consiglio di Stato Norman Gobbi sarà impegnato in un viaggio di lavoro a Roma: il programma prevede la sottoscrizione di un ...
16.04.2021
Ticino