Svizzera, 26 marzo 2021

Cinque giovani aggrediscono e derubano due adolescenti: identificati dopo tre mesi

La polizia cantonale di Zugo comunica di aver identificato e fermato cinque persone che lo scorso 21 novembre avevano aggredito e derubato un 15enne e un 16enne che erano seduti su una panchina sul lungolago.

Si tratta di due svizzeri, due eritrei e un somalo, che al momento dei fatti avevano tra i 13 e i 17 anni. I cinque, rei confessi,
sono stati fermati, interrogati e deferiti alla magistratura dei minorenni.

Lo scorso 21 novembre, un sabato, avevano spintonato e preso a calci le due giovani vittime, per poi rubare loro degli Airpod e un altoparlante. Si erano quindi dati alla fuga, ma sono stati identificati grazie a delle immagini della videosorveglianza.

Guarda anche 

"Asilante a spasso con il coltello alle tre di notte, come mai?"

In un'interrogazione inoltrata questa mattina al Consiglio di Stato il granconsigliere leghista Massimiliano Robbiani ritorna sull'aggressione avvenuta il 10 lugl...
19.07.2022
Ticino

Si era inventato un'aggressione razzista, dovrà pagare una multa

Lo scorso gennaio, un giovane francese di colore aveva raccontato di essere stato aggredito da un gruppo che parlava tedesco in un parco di Neuchâtel. Sulla piattaf...
18.07.2022
Svizzera

Roma, stacca il dito a morsi alla negoziante che si oppone alla rapina

Per portare a termine la sua rapina non ha esitato a staccare a morsi il dito della malcapitata negoziante. E' accaduto mercoledì sera alle ore 21.30, in pi...
15.07.2022
Mondo

Padre di famiglia aggredisce i paramedici venuti a soccorrere suo figlio

Giovedì scorso, poco dopo le 20.30, i servizi di emergenza erano stati allertati che un bambino era caduto in una fontana del parco Lindengut, a Winterthur. Un&...
14.07.2022
Svizzera