Svizzera, 26 marzo 2021

Cinque giovani aggrediscono e derubano due adolescenti: identificati dopo tre mesi

La polizia cantonale di Zugo comunica di aver identificato e fermato cinque persone che lo scorso 21 novembre avevano aggredito e derubato un 15enne e un 16enne che erano seduti su una panchina sul lungolago.

Si tratta di due svizzeri, due eritrei e un somalo, che al momento dei fatti avevano tra i 13 e i 17 anni. I cinque, rei confessi,
sono stati fermati, interrogati e deferiti alla magistratura dei minorenni.

Lo scorso 21 novembre, un sabato, avevano spintonato e preso a calci le due giovani vittime, per poi rubare loro degli Airpod e un altoparlante. Si erano quindi dati alla fuga, ma sono stati identificati grazie a delle immagini della videosorveglianza.

Guarda anche 

Fermato alla frontiera, aggredisce gli agenti con spintoni e morsi

Gli agenti della polizia di frontiera di Ponte Chiasso l’hanno fermato per un controllo. Lui ha reagito dando in escandescenza e scagliandosi contro gli agenti con ...
22.04.2021
Mondo

Poliziotto accusato di aver partecipato all'aggressione di un ospite di un centro per richiedenti l'asilo

Tre uomini hanno fatto irruzione in un centro per richiedenti l'asilo a Therwil (BL) senza avere l'autorizzazione il 5 febbraio 2016. Nella struttura hanno chiest...
20.04.2021
Svizzera

Espulsi dalla Svizzera i tre giocatori che picchiarono un arbitro

Cartellino rosso per i tre giocatori kosovari del FC Tordoya che nel 2018 aggredirono brutalmente un arbitro, durante una partita di quinta lega al centro sportivo di Eva...
15.04.2021
Svizzera

L’emiro di Winterthur aggredito col machete (da un altro islamista)

Una lite è sfociata in un’aggressione con un’arma da taglio, verosimilmente un machete, venerdì sera attorno alle 23 a Winterthur. Come rifer...
15.04.2021
Svizzera