Svizzera, 23 marzo 2021

Spacciatore tira un pugno in faccia a un poliziotto: condannato a una pena sospesa

Novanta aliquote giornaliere sospese con la condizionale per tre anni. È questa la pena cui è stato condannato uno spacciatore nigeriano che lo scorso 16 novembre ha sferrato un pugno in faccia a un poliziotto che intendeva controllarlo, prima di abbandonare alcune dosi di cocaina per strada e darsi alla fuga.

Il nigeriano, classe 1986, risiede illegalmente in Svizzera dal 2015, quando la sua domanda d’asilo era stata respinta e ne era stato pronunciato il respingimento verso l’Italia. Lui però è rimasto qui, dedicandosi allo spaccio.

Già condannato una prima volta nel 2018, è stato nuovamente sorpreso l’anno scorso, a due riprese, mentre vendeva cocaina su una strada di Ginevra nota per lo spaccio di droga.
Finalmente fermato, è stato condannato a una pena sospesa e al divieto di ingresso nel canton Ginevra per 12 mesi. Lui ha contestato la pena, andando fino al Tribunale federale.

I giudici federali gli hanno dato torto, con sentenza pubblicata oggi, confermando la condanna inflitta dalle autorità ginevrine. Tuttavia nulla è stato deciso in merito a un’espulsione che avrebbe dovuto essere eseguita già sei anni fa. Il nigeriano è libero di fare ciò che vuole in Svizzera, dovrà solo evitare di recarsi nel canton Ginevra per 12 mesi.

Guarda anche 

Anziana finisce in ospedale dopo essere stata avvelenata, due dipendenti di una casa per anziani a processo

È una vicenda degna di un romanzo giallo quella avvenuta in una casa per anziani di Laufen (BL) nel 2018. Una ex dipendente è sotto processo al tribunale...
08.09.2021
Svizzera

Lasciano morire una detenuta perchè pensavano simulasse un malore, assolti quattro carcerieri

Il 14 giugno 2018 una donna di 29 anni è morta all'ospedale universitario di Basilea dopo aver tentato di impiccarsi nella prigione in cui era detenuta. Il car...
28.08.2021
Svizzera

A Ginevra arrivano i semafori anti-frontalieri

Le autorità ginevrina hanno installato negli scorsi giorni dei semafori presso le dogane del cantone per scoraggiare e rallentare il forte traffico transfrontalier...
24.08.2021
Svizzera

Costringevano dei rom a mendicare per conto loro, cinque arresti

Cinque cittadini bulgari sospettati di sfruttare i rom costringendoli a mendicare sono stati arrestati dalla polizia ginevrina e vodese negli scorsi giorni. La brigata pe...
24.08.2021
Svizzera