Magazine, 12 marzo 2021

Chiamano le forze dell’ordine: «Ci sono i ladri». Ma era un incontro di coppia hot…

I forti rumori provenienti da un bed and breakfast che doveva essere vuoto ha allertato i vicini: una pattuglia giunta sul posto ha colto in flagrante gli innamorati

PARMA (Italia) – A raccontarla non ci si crede e assomiglia tanto a una scena di qualche film grottesco. Ma invece… invece è quello che è veramente accaduto a Parma a una coppia di innamorati che si è incontrata clandestinamente ed è stata scambiata per dei ladri e denunciata dai vicini.
 
 
A causa dei forti rumori provenienti da un appartamento di un bed an breakfast che doveva essere vuoto, i vicini hanno pensato alla presenza di qualche scassinatore e hanno allertato le forze
dell’ordine. Di conseguenza una pattuglia di carabinieri è giunta sul posto, facendo irruzione nei locali dove hanno trovato una coppia, interrompendo così il loro incontro clandestino.
 
 
La donna, infatti, è di Milano e non poteva trovarsi a Parma, dove è stata sorpresa con un uomo della zona. Di conseguenza è stata multata per aver violato le norme anti-Covid, mentre per il bed and breakfast è stata averta un’indagine per capire come sia stato impegnato in precedenza, visto che doveva essere chiuso.

Guarda anche 

Effetti del Covid-19, i sindacati chiedono un Osservatorio sul frontalierato

Convocare l’Osservatorio sul frontalierato per verificare dimensioni e numeri del fenomeno nell’anno del Covid-19. Ad avanzare la richiesta, come riferisce il...
17.04.2021
Ticino

"Berset non ha il controllo né del Covid né dell'UFSP"

Il gigante farmaceutico svizzero Roche, in collaborazione con la società americana Regeneron, ha sviluppato un farmaco fortemente promettente contro il Covid-19. L...
15.04.2021
Svizzera

"Gli allentamenti non bastano, bisogna riaprire subito!"

Secondo la Lega dei Ticinesi gli allentamenti comunicati oggi pomeriggio dal Consiglio federale sono "totalmente insoddisfatta" e la Confederazione dovrebbe inv...
14.04.2021
Svizzera

"I test 'fai da te' dei frontalieri non siano a carico della Svizzera"

Il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri ha inoltrato oggi una mozione al Consiglio federale in cui chiede che i costi dei test “fai da te” dei frontalieri att...
14.04.2021
Svizzera