Sport, 01 marzo 2021

Lara Gut è inarrestabile!

L’atleta ticinese domina in Val di Fassa. La generale di Coppa è più vicina

VAL DI FASSA (Italia) - Lara Gut è inarrestabile: dopo la vittoria nella libera di venerdì, sabato ha concesso il bis in Val di Fassa, teatro in questi giorni di fine febbraio delle gare di Coppa del mondo al femminile, prima di ottenere il secondo posto ieri in SuperG dietro all'italiana Brignone e davanti a Corinne Suter. Un risultato, quello dell’atleta di Comano, che apre nuove e spettacolari prospettive per la conquista, per la seconda volta in carriera, della classifica generale.

Dopo il 2016, la Gut è dunque lanciata verso un nuovo esaltante trionfo, che giungerebbe al termine di una stagione in cui è già stata l’assoluta protagonista ai campionati del mondo di Cortina d’Ampezzo. L’aria dell’Italia, insomma ,le sta facendo decisamente bene e nel weekend lo ha confermato in pieno, vincendo due discese in due giorni, quarto successo consecutivo in Coppa del Mondo, e ottenendo un podio prestigioso in SuperG.

Questo exploit le permette di allungare in testa alla classificagenerale: ora la sua avversaria più pericolosa, la ceca Petra
Vhlova (ieri dodicesima), accusa 187 punti di ritardo:la sciatrice rossocrociata può guardare con grande ottimismo al finale di stagione. Lara ha ormai raggiunto un livello di concentrazione tale che non le consente di guardare più in là. Intanto, però, la sua bacheca continua ad arricchirsi di trofei: dopo la seconda discesa in Val di Fassa raggiunge quota 32 vittorie in Coppa del Mondo, e ciò le permette di scavalcare al decimo posto di questa speciale graduatoria la sua connazionale Erika Hess. Davanti a lei fra le migliori svizzere c’è solo Vreni Schneider, che occupa il quarto posto grazie alle sue 55 vittorie ottenute negli Anni Ottanta e inizio Novanta.

Anche sabato Lara ha sciato in maniera impeccabile, dimostrando di attraversare un eccezionale stato di forma. Soltanto Corinne Suter ha provato a contrastarla ma invano. La campionessa del mondo di discesa libera in carica ha comunque conquistato il secondo posto davanti alla tedesca Kira Weidle. Per le sciatrici elvetiche è stata un’ottima giornata: oltre a Gut e Suter (splendida doppietta!) si sono distinte anche Michelle Gisin e Jasmine Flury, che hanno chiuso al settimo e all’ottavo rango.

Guarda anche 

Massacrava la fidanzata perché convinto che la tradisse con Balotelli: rischia 13 anni

BRESCIA (Italia) – Era ossessionato da Mario Balotelli e convinto che la sua fidanzata, amica dell’ex calciatore del Milan, lo tradisse con lui. Per questo mo...
16.04.2021
Magazine

“Perché non fare della Valascia un museo?"

LUGANO - Roberto Mazzetti ricorda la sua esperienza con la maglia biancoblù partendo dalla Valascia, che lunedì scorso ha chiuso i battenti.  Un ...
13.04.2021
Sport

Valascia, giù il sipario...

AMBRÌ - Luca Dattrino ha dedicato una vita all’Ambrì Piotta. Prima come tifoso fedele, poi come giornalista e scrittore. Nel 2012 ha scritto...
05.04.2021
Sport

Furia CR7: getta la fascia da capitano. Venduta all’asta per 64'000 Euro

BELGRADO (Serbia) – Settimana scorsa ha fatto il giro del mondo l’immagine di Cristiano Ronaldo che, al termine della sfida di qualificazione al Mondiale, tra...
04.04.2021
Sport