Svizzera, 12 febbraio 2021

Divieto di burqa sempre con il vento in poppa nei sondaggi

Il divieto di dissimulazione del viso in votazione il prossimo 7 marzo continua a raccogliere i favori della popolazione. Almeno stando al secondo sondaggio condotto online da Tamedia il 4 e 5 febbraio secondo cui l'iniziativa sarebbe accolta con il 65% di sì e il 34% di no, un risultato simile al primo sondaggio. Il rilevamento mostra una divisione abbastanza netta tra sinistra e destra, con più sostegno nelle campagne (70%) che nelle città (56%).

L'esito è invece più incerto per
gli altri due oggetti in votazione. Il referendum contro la legge sull'identità digitale verrebbe accolto con i no che sono passati dal 47% al 55%, mentre il sì è passato dal 45% al 40%. Gli indecisi sarebbero il 5%.

Incertezza anche sull'accordo di libero scambio con l'Indonesia, con i favorevoli e i contrari che sono praticamente in parità con 44% di no e 43% di sì. Tuttavia, su questo oggetto il 13% degli intervistati non ha ancora un'opinione sulla questione.

Guarda anche 

Larga maggioranza degli svizzeri sarebbe a favore del divieto del burqa

Una larga maggioranza degli svizzeri voterebbe sì all'iniziativa popolare per il divieto del burqa in votazione il prossimo 7 marzo, stando ad un sondaggio&...
22.01.2021
Svizzera

Il Consigliere nazionale PLR: "Da Economiesuisse inutile catastrofismo"

Sull'iniziativa sull'autodeterminazione in votazione il prossimo 25 novembre l'UDC si vedà opposta a praticamente tutti gli attori politici. Infatti tu...
19.08.2018
Svizzera