Sport, 25 gennaio 2021

HCL, San Zurkirchen. HCAP non basta Perlini

Il Lugano ha ritrovato il successo, soprattutto grazie al rientro in porta del suo estremo difensore. All’Ambrì non è bastato il suo nuovo straniero per rialzarsi

LUGANO/AMBRÌ – E’ stato un pomeriggio a due volti per l’hockey ticinese quello di ieri: se il Lugano, dopo 4 KO consecutivi è riuscito a battere il Rapperswil in casa, l’Ambrì dal canto suo non è riuscito a ritrovarsi, nonostante il debutto di Perlini, e si è dovuto inchinare sul ghiaccio amico al cospetto del Bienne.

I bianconeri devono ringraziare Lajunen, per l’unica rete di giornata (la sua 4a in stagione) e soprattutto Zurkirchen. Il portiere bianconero, al rientro dopo 3 mesi di inattività, è risultato assolutamente decisivo ai sensi della prima vittoria in stagione contro i Lakers. Soprattutto nel terzo centrale e in quello conclusivo, quando i ragazzi di Pelletier sono incappati in troppe penalità sciocche ed evitabili, l’ex leventinese ha salvato capra e cavoli, siglando il primo shutout del suo campionato e ridando respiro a una squadra che brillante ancora non lo è. La rincorsa ai playoff sarà lunga e complicata, ma se il Lugano riuscirà a raggiungere il suo obiettivo, dovrà ricordarsi di questo successo.

Successo, invece, nuovamente sfuggito all’Ambrì che dopo il brutto 0-6 incamerato contro il Losanna, non è riuscito a rifarsi neanche contro il Bienne. Nonostante l’esordio del neo arrivato Perlini, i biancoblù infatti si sono dovuti arrendere ai Seelanders, capaci di rimontare, di allungare, di incassare i pareggi di Novotny e di Fohrler, per poi dare la zampata decisiva con l’ex Lugano Damien Brunner.

Se le distanze dal Langnau e dal Berna (ma quando torneranno sul ghiaccio gli Orsi? Mah, che campionato strano!) restano invariate e rassicuranti, guardando la classifica possiamo dire che per Fora e compagni trovare un posto tra le prime 6, per accedere direttamente ai playoff, si fa davvero dura.

Guarda anche 

Lugano lanciatissimo: addirittura secondo!

ZURIGO - Per una notte i bianconeri sono secondi in classifica. Bene. Non accadeva dallo scorso inverno, quando sulla panchina c'era Maurizio ...
28.11.2021
Sport

È il Black Friday: ecco l’attesa

LUGANO - Venerdì 26 novembre. Per gli amanti dello shopping questa data vuole dire una sola cosa: Black Friday.   E infatti, ancora prima dell’o...
26.11.2021
Ticino

Marius Antonietti attacca: “Ticino, vita dura per i pugili”

LUGANO - Marius Black Antonietti (30 anni) ha dedicato e dedica anima e corpo al pugilato, uno sport che vive con grande intensità e dedizione. Ha vint...
26.11.2021
Sport

Carola Barchi invita a votare NO al PSE ma la si vede in foto con i favorevoli

Pubblica testi contrari alla costruzione del Polo sportivo ma allo stesso tempo la si vede in foto con un gruppo di favorevoli, con tanto di adesivo per il SI. Sembra un ...
23.11.2021
Ticino