Sport, 25 gennaio 2021

Lugano, ci pensa sempre Maric: ora sei secondo

Pesantissima la vittoria ottenuta ieri dai bianconeri a San Gallo nello scontro diretto: a decidere il solito rigore del difensore goleador

LUGANO – 1 solo tiro in porta in 94’: a leggerla così sembrerebbe un po’ pochino per vincere una partita importantissima, pesantissima e dal valore intrinseco elevato. Eppure… eppure al Lugano, reduce dalla sconfitta interna con l’YB e da una serie precedente di 4 pareggi, è bastato solo quello. Quel tiro scoccato dagli 11 metri da capitan Maric per espugnare San Gallo, ottenere i 3 punti e portarsi al secondo posto della classifica di Super League.

Sembra incredibile e invece la sfida giocata e vinta ieri al Kybunpark è andata proprio così ed è stata risolta dal rigore siglato dal difensore goleador (salito a quota 2 in stagione, e sempre dal dischetto).
Una partita non bellissima quella disputata dai bianconeri, ma per carità… giocare a San Gallo non è mai facile… ma che ancora una volta ha messo in evidenza le difficoltà offensive del complesso allenato da Jacobacci.

Non è bastato l’inserimento dal primo minuto di Abubakar: nel primo tempo, l’unica vera occasione è capitata sulla testa del solito Daprelà che ha colto la traversa. L’espulsione di Traoré nel finale ha poi facilitato il compito a Sabbatini che compagni che, anche grazie alla VAR che ha scovato il fallo subìto da Macek, ha permesso a Maric di segnare e al Lugano di trovare la rete e quei 3 punti pesantissimi e tanto agognati.

Guarda anche 

Allarme a Cornaredo: il Lugano perde e non vince più

LOSANNA – C’era un Lugano a ottobre che si giocava la vetta della classifica con l’YB. Era un Lugano che, pur non segnando molto, vinceva o al massimo p...
01.03.2021
Sport

Ferrari in fiamme sulla A13, danni per oltre 100'000 franchi

Il centro di competenze forensi della polizia cantonale di San Gallo è stato incaricato di chiarire le cause dell’incendio che, questa mattina verso le 11, h...
27.02.2021
Svizzera

Aggredì brutalmente un 16enne, fermato un migrante

Dopo più di tre mesi di indagini, è finalmente stato rintracciato e fermato il giovane che la sera del 13 novembre 2020 aggredì brutalmente un 16enne...
27.02.2021
Svizzera

Furia Renzetti: "Vogliono Lugano come un Molino autogestito”

LUGANO – Il tema del nuovo Polo sportivo di Cornaredo sta facendo discutere, molto, moltissimo. Specie nelle ultime settimane e questa volta Angelo Renzetti, presid...
23.02.2021
Sport