Svizzera, 24 gennaio 2021

I partiti scrivono al Consiglio federale, chieste misure ai confini

Per contenere la diffusione del coronavirus i partiti rappresentati in parlamento ritengono che sono necessari più controlli alle frontiere e test regolari ai frontalieri, oltre che nelle case di cura, a scuola e sul posto di lavoro. Lo scrivono oggi alcuni domenicali, secondo cui alcune decisioni in questo senso potrebbero essere già prese mercoledì prossimo dal Consiglio federale.

Come riportato domenica nella "SonntagsZeitung", una lettera è stata inoltrata al Consiglio federale con diverse proposte per rafforzare i controlli delle persone che entrano in Svizzera. Il presidente verde liberale Jürg Grossen ha pubblicato la lettera sul suo profilo Twitter, lettera sottoscritta da tutti i partiti rappresentati in parlamento.

La lettera dettaglia diverse proposte. Per l'ingresso in certi paesi a rischio, dovrebbe essere richiesto un test PCR negativo, "effettuato, per esempio, entro 48 ore prima dell'ingresso" (che è più severo della norma nella maggior parte dei paesi, dove il limite di tempo normalmente è di 72 ore).

I presidenti del partito vogliono anche che le persone che arrivano in Svizzera siano messe in quarantena, che potrebbe essere revocata dopo 5 giorni se un test è negativo. Propongono anche di creare una "quarantena leggera", dove la persona sarebbe autorizzata ad uscire per prendere aria fresca o fare sport all'aperto, ma non per fare acquisti o frequentare ristoranti se dovessero riaprire.

Guarda anche 

Non vuole portare la mascherina in tribunale allora l'udienza si tiene all'aperto

Come rispettare il diritto di essere ascoltato di un uomo che non vuole indossare la mascherina in nessuna circostanza? Questa è la questione che ha dovuto affront...
19.10.2021
Svizzera

Un ex Lugano positivo al covid

SALERNO (Italia) – Il suo addio al Lugano, in direzione Empoli, non era stato esattamente idilliaco. C’erano stati alcuni battibecchi tra il giocatore, il suo...
17.10.2021
Sport

Dodici paesi europei chiedono all'UE di costruire una barriera "anti-migranti" ai confini esterni

Dodici paesi membri dell'Unione Europea, tra cui Austria, Grecia, Polonia e Ungheria, hanno chiesto a Bruxelles di finanziare la costruzione di barriere alle loro fro...
09.10.2021
Mondo

L'Islanda interrompe la somministrazione del vaccino di Moderna

L'Islanda, seguendo l'esempio di altri paesi nordici, ha deciso di limitare la somministrazione del vaccino Moderna. Ma al contrario di quanto hanno fatto Svezia,...
09.10.2021
Mondo