Mondo, 15 gennaio 2021

Italia verso ulteriori restrizioni

Quasi tutta Italia in zona arancione e il divieto di spostarsi tra le regioni fino al 15 febbraio, con Lombardia e Sicilia che da domenica potrebbero essere le prime zone rosse del 2021. Entrerà in vigore nelle prossime ore la nuova stretta per evitare che anche l'Italia finisca nella stessa situazione di Gran Bretagna e Germania, costringendo il governo all' unica soluzione possibile in quel caso: un nuovo lockdown nazionale.
 

Il nuovo DPCM verrà ufficializzato a breve, riporta l'ANSA. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha chiaramente detto che "la situazione non può essere sottovalutata. Dobbiamo anticipare le restrizioni per evitare una nuova, forte, ondata". Nessun passo indietro, dunque, con il rinnovo di tutte le misure già in vigore a partire dal coprifuoco dalle 22 alle 5, le scuole superiori in didattica a distanza al 50% da lunedì e l'inasprimento delle soglie per accedere alle zone con restrizioni, introdotte con il decreto approvato mercoledì.
 

Qualche modifica rispetto alle bozze il governo però l'ha fatta. Il divieto di spostamento tra le regioni, comprese quelle gialle, sarà in vigore fino al 15 febbraio e non più al 5 marzo. Fino a quella data sarà

invece valida la regola che consente una sola volta al giorno ad un massimo di due persone (oltre ai minori di 14 anni conviventi) di andare a trovare parenti o amici nella regione, se questa è in zona gialla, o nel comune se è in zona arancione o rossa. E sempre fino al 5 marzo sarà possibile spostarsi nelle regioni arancioni dai comuni con una popolazione non superiore ai 5mila abitanti, per una distanza non superiore ai 30 km e mai verso i capoluoghi di provincia.
 

Il governo ha poi confermato il divieto della vendita da asporto per i bar dalle 18. Provvedimento fortemente criticato dalle Regioni: "non porta vantaggi significativi sul piano della prevenzione e al contrario rischia di rappresentare un ulteriore fattore negativo di tensione sociale ed economica sui territori", ha detto il presidente della Conferenza Stato Regioni Stefano Bonaccini a nome di tutti i governatori.
 

Con il decreto viene infatti introdotta la 'zona bianca', in cui le uniche restrizioni sono il distanziamento e l'uso della mascherina. Ma i parametri per entrarci - 3 settimane consecutive di incidenza di 50 casi ogni 100mila abitanti e un rischio basso - fanno sì che ci vorranno mesi prima che una regione possa trovarcisi. 

Guarda anche 

Docente decapitato, mentì la studentessa che lo aveva accusato

La studentessa che accusò Samuel Paty di averla fatta uscire dalla classe, in quanto musulmana, prima di mostrare le caricature di Charlie Hebdo ha ammesso che nem...
08.03.2021
Mondo

Nuova (e rara) variante scoperta a Varese

Una nuova e rarissima variante del Covid-19 è stata scoperta a Varese, nel laboratorio di microbiologia diretto dal Prof. Fabrizio Maggi. Lo rivela il portale Vare...
07.03.2021
Mondo

Dottoressa di Luino ruba gioielli agli anziani dopo il tampone

Era andata a casa di un ottantenne di Luino per sottoporlo a un tampone volto ad accertare la sua eventuale positività al Covid-19. Ma oltre a prendergli un po&rsq...
07.03.2021
Mondo

Attivisti di Greenpeace rendono un aereo "più verde"

Sui social si chiedono ancora tutti come sia stato possibile. In barba alle disposizioni di sicurezza, nove attivisti di Greenpeace si sono introdotti oggi nell’are...
06.03.2021
Mondo