Mondo, 09 gennaio 2021

Twitter rimuove permanentemente Donald Trump, "nuovo attacco alla libertà d'espressione"

Il presidente americano Donald Trump si è ritrovato questa mattina privato del suo canale di comunicazione preferito, Twitter. Il social network ha infatti annunciato la sospensione "permanente" del conto del presidente americano. Dopo aver sospeso il suo account per 12 ore mercoledì, Twitter ha detto di aver fatto questo passo senza precedenti di fronte al "rischio di nuovi incitamenti alla violenza" due giorni dopo che i suoi sostenitori hanno seminato il caos in Campidoglio.

Donald Trump ha poi usato un altro account, quello della presidenza statunitense (@POTUS), per esprimersi (vedi sotto). "Twitter si è spinto ancora più in là nel suo imbavagliamento della libertà di parola, e stasera i dipendenti di Twitter si sono coordinati con i Democratici e la sinistra radicale per rimuovere il mio account dalla loro piattaforma, per mettere a tacere me - e VOI, i 75.000.000 di grandi patrioti che hanno votato per me", ha scritto il presidente uscente. Ma anche quel messaggio è stato quasi immediatamente rimosso dalla piattaforma.

Insieme a Donald Trump, decine di migliaia di altre persone, soprattutto di sostenitori e conservatori americani ma anche persone senza nessun legame apparente la destra americana, sono stati rimossi. Nel frattempo, la piattaforma "Parler", creata da sostenitori di Trump in risposta alla censura dei principali social network, è stata rimossa dal catalogo degli store di Apple e Google. Questa nuova ondata di censura ha provocato un importante travaso di utenti verso piattaforme "alternative" come i social netowrk Gab, Parler e i servizi di messaggistica Telegram e Signal.






Guarda anche 

La password dimenticata che vale 200 milioni di franchi in Bitcoin

Il valore del Bitcoin ha preso il volo nelle scorse settimane raggiungendo il massimo storico di 40'000 dollari giovedì 7 gennaio. Per coloro che non hanno pi&...
13.01.2021
Mondo

La scure della censura online si abbatte anche su Libero quotidiano

La censura che in questi giorni ha visto la rimozione di decine di migliaia di utenti e siti sui principali social network di Internet colpisce anche in Italia. La piatta...
12.01.2021
Mondo

Libertà d'espressione, il social network "Parler" chiuso da Amazon e bandito da Apple e Google

Il popolare social network dei conservatori americani, Parler, è stato chiuso lunedì, il giorno dopo che Amazon ha tagliato l'accesso ai suoi server sul...
11.01.2021
Mondo

"I media e i democratici stanno lanciando una nuova 'guerra al terrore'"

Alcune delle stesse persone che stavano dietro la "Guerra al Terrore" lanciata sulla scia degli attentati alle torri gemelli del 2001 stanno ora aiutando a iniz...
11.01.2021
Mondo