Mondo, 25 dicembre 2020

Brexit: raggiunto l'accordo tra UE e Regno Unito, "abbiamo ripreso il controllo"

Dopo dieci mesi di laboriose trattative, l'Unione Europea e il Regno Unito hanno raggiunto un accordo sulle loro future relazioni commerciali. "Questo accordo proteggerà gli interessi europei ed è anche, credo, nell'interesse del Regno Unito", "un amico di lunga data", ha commentato il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in una conferenza stampa. "Possiamo finalmente lasciarci Brexit alle spalle e guardare al futuro", ha aggiunto.

Il primo ministro britannico Boris Johnson da parte sua ha promesso che il suo Paese rimarrà "amico", "alleato" e "primo mercato" degli europei. "Questo Paese rimane culturalmente, emotivamente, storicamente, strategicamente e geopoliticamente legato all'Europa", ha detto ai media.

Il testo dovrà ancora essere convalidato dagli
Stati membri, un processo che dovrebbe durare diversi giorni. In attesa della ratifica, il l'accordo entrerà in vigore in modo provvisorio il primo gennaio, quando il Regno Unito avrà definitivamente abbandonato il mercato unico per essere poi convalidato a posteriori dal Parlamento europeo.

Con questo trattato commerciale, l'UE offre al suo ex Stato membro un accesso esente da dazi e contingenti al suo mercato di 450 milioni di consumatori ma questa apertura è subordinata a condizioni rigorose: le aziende d'oltremanica dovranno rispettare una serie di regole che cambieranno nel tempo in materia di ambiente, diritto del lavoro e fiscalità. Esistono anche garanzie sugli aiuti di Stato. Un meccanismo permetterà ad entrambe le parti di attivare rapidamente contromisure, come le tariffe, in caso di standard divergenti tra UE e Regno Unito.

Guarda anche 

Un miliardario residente in Vallese vuole lasciare la sua fortuna al suo domestico

Nicolas Puech è uno dei francesi più ricchi del mondo, e solo il suo pacchetto di azioni Hermès, azienda di moda fondata da un suo discendente, vale ...
04.12.2023
Svizzera

I grandi gruppi mediatici svizzeri hanno sempre meno influenza

Il sesto Monitoraggio media Svizzera rivela che l'influenza dei grandi gruppi mediatici svizzeri sull'opinione pubblica ha continuato a diminuire negli ultimi ann...
02.12.2023
Svizzera

“La televisione svizzera è chiaramente orientata a sinistra”

In un'intervista al settimanale Weltwoche l'ex consigliere federale Ueli Maurer si è scagliato contro la televisione svizzera e descrive i media statali co...
01.12.2023
Svizzera

L'unione europea approva la dichiarazione congiunta con la Svizzera

La Commissione europea ha approvato martedì a Strasburgo la dichiarazione congiunta elaborata con la Svizzera, ha annunciato il suo vicepresidente Maros Sefcovic s...
22.11.2023
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto