Sport, 29 novembre 2020

Il Lugano si prende un weekend di pausa

Due KO nel breve volgere di 24 ore hanno fatto sorgere qualche dubbio sul gruppo di Pelletier, apparso abulico e in involuzione per quanto riguarda il gioco

LUGANO - Non è il caso di parlare di crisi, ci mancherebbe. Ma due sconfitte così il Lugano in questo avvio di stagione non le aveva mai subite. E se la battuta d’arresto di Bienne era da addebitare più che altro alle disattenzioni difensive, quella di ieri sera contro lo Zurigo a domicilio (1-5) ha fatto suonare il campanello d’allarme.

I bianconeri hanno subito infatti una vera e propria lezione dalla capolista Zurigo e, quel che è peggio, hanno fatto denotare una chiara involuzione di gioco. L’inizio di Schlegel e soci è stato da incubo: in soli 6 minuti i Lions sono infatti passati sul 3-0 (grazie ai gol di Hollenstein, Prassl e Krüger) e hannomesso la partita sui binari giusti. Il Lugano è andato completamente in tilt,concedendo ritmo e spazi ai loro blasonati rivali, a cui non è parso di vero di trovarsi di fronte ad un avversario così poco ispirato. Nel secondo tempo la partita è parsa più equilibrata anche se ogni volta che il disco entrava nel terzo dei ticinesi, il panico saliva alle stelle.

Il Lugano, insomma, ha manifestato un’incredibile incapacità di ragionare e cercare le soluzioni migliori per sottrarsi al forcing degli ospiti. Malgrado ciò a quattro secondi dal 40’ Herburger ha segnato l’1-3 che sembrava ridare speranza agli uomini di Pelletier. Nell’ultimo tempo però Hollenstein ha chiuso i conti al 50’.

Per i bianconeri un week end a zero. E ora qualche dubbio cominciano ad affiorare.

Guarda anche 

Lugano, che succede? Troppo Zugo per l’Ambrì

LUGANO – È davvero complicato capire e analizzare il momento dell’HC Lugano. O forse, al contrario, è davvero molto semplice. I bianconeri, che ...
18.01.2021
Sport

Daprelà ancora lui: a Sion arriva il primo punto del 2021

SION – In attesa di Abubakar, al Lugano basta Daprelà. Così come era successo lo scorso ottobre a Cornaredo, così nella prima uscita stagione d...
18.01.2021
Sport

“Negli States tira aria pesante ma non mi faccio condizionare”

COLUMBUS (USA) - La National Hockey League (NHL), il campionato più duro e più bello al mondo, è ripartito nella notte di mercoledì scors...
19.01.2021
Sport

“Conte mi ha insegnato ad essere un calciatore”

LUGANO - Non sono molti i giocatori che hanno potuto beneficiare dei consigli e delle direttive di allenatori come Antonio Conte e Vladimir Petkovic. Uno di questi &...
19.01.2021
Sport