Sport, 03 novembre 2020

I migliori portieri fin qui? I numeri dicono Schlegel e Ciaccio

Le statistiche dei due estremi difensori di Lugano e Ambrì parlano chiaro: nessuno sta parando come loro

LUGANO – Col campionato che procede a rilento, con partite che vengono rinviate con una regolarità incredibile, con squadre che sono ancora in quarantena e con una classifica davvero complicata da leggere (il Davos ultimo, ad esempio, ha disputato 5 partite contro le 11 dello Zurigo secondo, che al contempo, ha 1 punto di vantaggio sullo Zugo ma con 4 partite disputate in più!), abbiamo provato a spulciare un po’ le statistiche di quanto avvenuto fin qui sul ghiaccio. E i dati, almeno per quanto concerne alcuni ruoli, sono davvero gratificanti per le formazioni del nostro Cantone.

Abbiamo analizzato la situazione dei portieri, di come si stanno disimpegnando anche durante questo periodo complicato. Ebbene… Lugano e Ambrì possono contare sui 2 migliori estremi difensori dell’intera Lega per quanto riguarda la % di parate.

Ovviamente il numero di partite disputate fa tutta la differenza di questo mondo, ma resta un fatto: Schlegel, sceso in pista in 5 occasioni, ha fino ad ora una percentuale pazzesca di 95,12% di salvataggi. Damiano Ciaccio, giunto fresco fresco da Langnau quest’anno, lo tallona col 94,33% di interventi (giocando
soltanto 4 match). Per capirci: Leonardo Genoni, in assoluto il miglior portiere elvetico negli ultimi anni, è terzo col 93,38% di parate in 5 partite, Tobias Stephan è quinto col 92,75% in 7 match!

L’estremo difensore dei bianconeri, inoltre, può vantare un altro primato in coabitazione col bernese Tomi Karhunen , che ha disputato 6 partite: entrambi hanno chiuso per 2 volte col la loro porta inviolata. Soltanto Nyffler (8 match), Stephan, van Potterlberghe (4 sfide) e Waeber (8 volte sul ghiaccio) sono riusciti a non incassare reti almeno in 1 partita.

Insomma: se sia Lugano (2,67 di media) che Ambrì (1,78) devono assolutamente trovare più spesso la via della rete (la media fin qui in campionato è di 3 gol a partita per squadra), risolvendo quei problemi di concretezza in zona offensiva, mentre possono contare su delle difese che concedono poco (i leventinesi hanno incassato una media di 2,78 gol a partita, contro una media generale di 3 gol incamerati, mentre i bianconeri sono in assoluto la miglior retroguardia con 2 reti incamerate di media), entrambe possono far affidamento su portieri in grado di rispondere sempre presente.

Guarda anche 

Corsa ai playoff: per il Lugano la strada è in salita

LUGANO – Troppo imprecisi, troppo fallosi, con troppi alti e bassi. I ragazzi di Pelletier nell’ultima settimana hanno mostrato due volti completamente divers...
04.03.2021
Sport

Bilancio positivo per LuganoNetWork e Spazio Lavoro

*Comunicato stampa Città di Lugano Le misure di sostegno formativo e di inserimento professionale promosse dalla Divisione Socialità della Città d...
03.03.2021
Ticino

L’Ambrì cala il tris, il Lugano reagisce e ruggisce da squadra

AMBRÌ – Zurigo, Rapperswil e Langnau. L’Ambrì si fa bello, ritrova le idee e incamera 3 vittorie filate che ridanno aria e fiducia a tutto l&rsq...
01.03.2021
Sport

Allarme a Cornaredo: il Lugano perde e non vince più

LOSANNA – C’era un Lugano a ottobre che si giocava la vetta della classifica con l’YB. Era un Lugano che, pur non segnando molto, vinceva o al massimo p...
01.03.2021
Sport