Ticino, 30 ottobre 2020

Come gli ospedali ticinesi si preparano all'aumento dei ricoveri Covid

Di fronte all’aumento dei ricoveri di pazienti contagiati dal coronavirus, il dispositivo di letti COVID dell’Ospedale Regionale di Locarno deve essere adattato alla nuova situazione. Al fine di garantire lo stato di prontezza voluto dalle autorità sanitarie del Cantone, il Consiglio di Stato ha emanato varie disposizioni che riguardano direttamente le strutture dell’ospedale pubblico e che permetteranno di convogliare verso l’Ospedale di Locarno le necessarie risorse umane e di materiale.

Le disposizioni elencate qui di seguito entrano in vigore venerdì 30 ottobre e lo resteranno almeno fino a lunedì 30 novembre 2020:
- chiusura dei reparti di ostetricia e neonatologia degli ospedali di Locarno (da subito) e Mendrisio (dal 3 novembre);
- chiusura del reparto di medicina pediatrica stazionario dell’Ospedale di Mendrisio, i cui pazienti saranno ricoverati presso l’Ospedale Civico, a Lugano;
- chiusura del Pronto Soccorso degli ospedali di Faido (dal 30 ottobre / 16h00) e Acquarossa (dal 3 novembre).

Rimangono chiusi:
- reparto di medicina pediatrica stazionaria dell’Ospedale di Locarno;
- reparto letti acuti di minore intensità dell’Ospedale di Locarno;
- Pronto Soccorso dell’Ospedale Italiano di Lugano.

L’esigenza di chiudere i servizi indicati è dovuta alla necessità di potere disporre del personale medico e infermieristico supplementare da mettere al servizio dell’ospedale COVID EOC presso La Carità di Locarno e di ridistribuire in modo ottimale il personale di cura tra i vari servizi in modo da garantire il mantenimento dell’attività non-COVID.

Inoltre, per aumentare le capacità ricettive di pazienti COVID, i mandati di riabilitazione attribuiti alla Clinica di riabilitazione dell’EOC nella sede di Faido potranno essere sospesi se necessario.

Guarda anche 

Evacuato il Liceo Lugano 1 per un principio di incendio

Fiamme, e a qualcuno è tornato in mente, sicuramente, il tragico incendio al Mulino di Maroggia. Per fortuna, questa volta non è nulla di tutto ciò, ...
27.11.2020
Ticino

Infortunio sul lavoro, operaio ferito alle gambe

La Polizia cantonale comunica che oggi, poco dopo le 11.30 in via san Gottardo a Massagno, vi è stato un infortunio. In base a una prima ricostruzione, un 67enne c...
27.11.2020
Ticino

Coronavirus, "cosa ci aspetta ora?"

Nell’ambito della campagna di sensibilizzazione «Distanti ma vicini. Proteggiamoci. Ancora», le autorità cantonali hanno prodotto un video inform...
27.11.2020
Ticino

Merlani e Zambetti danno i numeri sui malati e sugli interventi di Polizia

Infopoint a Bellinzona sul Coronavirus, con presenti Giorgio Merlani, Medico cantonale e Marco Zambetti, Capo della Gendarmeria della Polizia cantonale Merla...
27.11.2020
Ticino