Sport, 29 ottobre 2020

Tra rinvii e porte chiuse l’hockey continua fino a dicembre

Direzione e club hanno deciso di andare avanti con la stagione almeno fino all’1 dicembre poi si deciderà sul da farsi

LUGANO - Prima delle restrizioni prese dal Consiglio federale ieri, che di fatto riportano il campionato di hockey a tornare a essere una competizione a porte chiuse, si attendeva la pausa di novembre per capire come sarebbe andata avanti la affine di National League. Dopo le dure restrizioni, che potrebbero mettere in difficoltà diverse società, dirigenza e club si sono dati ancora un po' di tempo.

La stagione, tra quarantene, rinvii e porte chiuse, continuerà almeno fino all'1 dicembre. Poi... poi si vedrà. Il futuro di questo campionato, travagliato e complicato fin dalle sue origini, dovrebbe essere discusso il 2 dicembre. La NL, infatti, ha comunicato che terrà conto della situazione epidemiologica del Paese, sottolineando come con le porte chiuse, e senza aiuto della Confederazione, diversi club rischierebbero l'insolvenza.

Guarda anche 

Angela Merkel vuole chiudere gli impianti sciistici in tutta l'UE

La Germania chiederà all'Unione Europea di vietare l'apertura degli impianti sciistici fino al 10 gennaio, nonostante l'opposizione dell'Austria e ...
27.11.2020
Mondo

Il confinamento e la recessione dovute al Covid hanno sbilanciato il mercato del lavoro

Il confinamento dovuto al Coronavirus e la conseguente recessione hanno avuto un notevole impatto sul mercato del lavoro in Svizzera, creando uno squilibrio tra domanda e...
26.11.2020
Svizzera

Saracinesca Damiano Ciaccio: “In Leventina grandi stimoli”

AMBRÌ - Damiano Ciaccio ha qualità da vendere. Lo ha dimostrato in passato e lo ha confermato sabato scorso alla Corner Arena, dove è stato...
23.11.2020
Ticino

Riecco l’Ambrì guerriero e il Ginevra va al tappeto

AMBRÌ - Pronta e vivace reazione dell’Ambrì Piotta. Dopo la lezione subita a Rapperswil venerdì sera, la squadra di Lu...
22.11.2020
Sport