Sport, 29 ottobre 2020

Tra rinvii e porte chiuse l’hockey continua fino a dicembre

Direzione e club hanno deciso di andare avanti con la stagione almeno fino all’1 dicembre poi si deciderà sul da farsi

LUGANO - Prima delle restrizioni prese dal Consiglio federale ieri, che di fatto riportano il campionato di hockey a tornare a essere una competizione a porte chiuse, si attendeva la pausa di novembre per capire come sarebbe andata avanti la affine di National League. Dopo le dure restrizioni, che potrebbero mettere in difficoltà diverse società, dirigenza e club si sono dati ancora un po' di tempo.

La stagione, tra quarantene,
rinvii e porte chiuse, continuerà almeno fino all'1 dicembre. Poi... poi si vedrà. Il futuro di questo campionato, travagliato e complicato fin dalle sue origini, dovrebbe essere discusso il 2 dicembre. La NL, infatti, ha comunicato che terrà conto della situazione epidemiologica del Paese, sottolineando come con le porte chiuse, e senza aiuto della Confederazione, diversi club rischierebbero l'insolvenza.

Guarda anche 

Cattaneo vs. Farinelli: scontro interno al PLR sul Covid-19

Ultimamente non c’è un solo tema sul quale il PLR riesca a presentarsi compatto. L’ennesima dimostrazione è giunta ieri in Consiglio nazionale, ...
04.03.2021
Ticino

Corsa ai playoff: per il Lugano la strada è in salita

LUGANO – Troppo imprecisi, troppo fallosi, con troppi alti e bassi. I ragazzi di Pelletier nell’ultima settimana hanno mostrato due volti completamente divers...
04.03.2021
Sport

L’Ambrì cala il tris, il Lugano reagisce e ruggisce da squadra

AMBRÌ – Zurigo, Rapperswil e Langnau. L’Ambrì si fa bello, ritrova le idee e incamera 3 vittorie filate che ridanno aria e fiducia a tutto l&rsq...
01.03.2021
Sport

“Ho fatto tanti sacrifici per conquistare l’Ambrì”

AMBRÌ - Rientro col botto di Michael Fora! Dopo un mese di assenza dovuto a problemi agli adduttori, il difensore biancoblù ha contribuito in maniera d...
02.03.2021
Sport