Ticino, 19 ottobre 2020

Ottimi risultati a Taverne per la gara federativa

I vincitori del 22. Trofeo Raiffeisen sono stati Marzio Strappazzon di Giornico nel match olimpionico e Simone Rizzi di Bellinzona che si è imposto nelle 2 posizioni (2x30).

Da sinistra, Zimmermann, Rizzi e Bianchi
Come consuetudine, la stagione agonistica al fucile 50m della Federazione Ticinese delle Società di Tiro viene inaugurata sul poligono di Torricella-Taverne a cui è seguita la finale domenica 11 ottobre.
 La manifestazione, sponsorizzata dalla Banca Raiffeisen del Vedeggio, ha raggiunto la ventiduesima edizione e prevedeva quest’anno oltre alle due gare tradizionali, anche una gara speciale per gli U15 e una per gli “over 55”.
La competizione è strutturata in una fase eliminatoria a cui seguono le finali. Durante la settimana si esegue la qualifica con un programma 2x30 (30 colpi sdraiati e 30 colpi in ginocchio in un tempo massimo di gara di 90 minuti), la domenica ha luogo nel pomeriggio la finale con esattamente lo stesso programma della qualifica.
La gara ha permesso ai tiratori, tra cui vari juniores e varie rappresentanti del gentil sesso, d’iniziare la stagione con una manifestazione impegnativa e interessante. Si è imposto in modo chiaro Simone Rizzi di Bellinzona che ha preceduto Marco Zimmermann di Contra e Mario Bianchi di Mendrisio.
Anche quest’anno è stata proposta una seconda gara per dare la possibilità di partecipare anche ai tiratori che sparano solo nella posizione “a terra” (sdraiato): la competizione prevedeva 60 colpi in un tempo massimo di 50 minuti su “bersaglio con la virgola”. Dopo le qualifiche, domenica 11 ottobre ha luogo la semifinale a scontro diretto con esattamente lo stesso programma della qualifica.
 I 10 finalisti, vincitori degli scontri diretti di semifinale, si sono contesi i premi offerti dalla Banca Raiffeisen su un programma molto interessante ad eliminazione. Dopo un’avvincente gara si è imposto sul filo di lana Marzio Strappazzon di Giornico davanti a Marco Zimmermann ed Emanuele Alberti di Melide.
Si è gareggiato anche “in appoggio” (30 colpi) sia nella categoria U15 che tra gli “over 55”. Tra i più giovani si è imposto Simon Vallaro, Bodio. Tra gli “over 55” vittoria per Ennio Vanoni, Bellinzona seguito da Silvietto Cauzza, Piano di Peccia e Giuseppe Corasaniti, Biasca.

Guarda anche 

“La futura casa del basket? Chiamiamola Palacedro...”

LUGANO - Alessandro Cedraschi, grande protagonista del boom del basket dei tempi che furono, da ben 56 anni è al servizio della pallacanestro: 40 come gi...
10.03.2022
Sport

"In caso di NO al PSE ci vorranno anni per un nuovo progetto"

Quanto tempo ci vorrebbe per realizzare un nuovo progetto in caso di bocciatura alle urne del Polo sportivo il prossimo 28 novembre? Secondo Fulvio Pelli, che ieri si esp...
11.11.2021
Ticino

Il Polo sportivo sosterrà anche le politiche sociali

Occorre essere alquanto ingenui per non avvertire puzza di bruciato davanti alla raffazzonata alleanza creata contro il Polo sportivo tra abbienti notabili PLR, sfascisti...
09.11.2021
Ticino

Un sì per lo sport, un sì per una nuova città

Spesso nelle ultime settimane mi è stato chiesto se sono favorevole o meno al nuovo progetto per il Polo sportivo e degli eventi (PSE). La mia risposta è s&...
29.10.2021
Opinioni