Sport, 14 ottobre 2020

Klasen e il momento tragico a Lugano: “Ci siamo preparati alla morte di nostro figlio”

L’ex attaccante bianconero ha raccontato quanto avvenuto nel 2017, quando il piccolo Connor venne ricoverato per meningite

LULEA (Svezia) – 6 anni a Lugano, 6 anni di magie e di qualche partita sottotono, 6 anni di reti e di assist, 6 anni con la maglia bianconera conditi da 2 finali e da 1 semifinale. Linus Klasen dalla parti del Ceresio ha lasciato il segno, ma non è mai riuscito a trascinare del tutto l’HCL verso quel titolo che manca ormai da tempo immemore.

Linus Klasen dopo 6 anni ha fatto ritorno in Svezia, nella sua Lulea, ma in Ticino sono rimasti i suoi cari: la moglie e i 4 figli, infatti, sono rimasti a Lugano dove si sentono a casa. Ovviamente i ricordi luganesi di Klasen sono tanti, tantissimi e quasi tutti belli… quasi tutti, perché il 34enne svedese, pur con qualche difficoltà, ha raccontato a “SVT” l’evento traumatico vissuto nel 2017.

Giugno 2017: Linus e tutta la famiglia si trovavano al ristorante, quando di colpo il piccolo Connor, di circa 2 mesi, iniziò a tremare e vomitare. I genitori riuscirono ad agire rapidamente, chiamando i soccorsi e così il piccolo venne trasportato d’urgenza in elicottero a Basilea: meningite, questa la diagnosi. Connor aveva bisogno di essere ventilato.

“Mi sentivo impotente. Ci era stato detto che c’era un rischio elevato che non riuscisse a sopravvivere. E nel caso lo avesse fatto, avrebbe potuto avere danni permanenti. Ci siamo preparati al peggio”, ha spiegato a “SVT”.

“Abbiamo pensato se sarebbe stato il caso di far ritorno in Svezia, ho pensato di prendermi una pausa dall’hockey e ho perso molto peso”, ha continuato. Ma in seguito Linus e la moglie Emma ricevettero la notizia che il loro intervento immediato era stato determinante: “Siamo stati fortunati”.

Oggi Connor ha 3 anni ed è un bambino vispo e in piena salute.

Guarda anche 

Lugano: una ripartenza dalla quarantena che fa sorridere

LUGANO – Ebbene sì: dopo una quarantena per Covid si può ripartire. Magari con gli stessi pregi e difetti di prima, magari con una tenuta fisica non p...
25.10.2020
Sport

“Futuro tutto da scrivere Certo, la National League…"

BIASCA - È un ragazzo semplice, Loïc Vedova. Figlio di una terra di emigrati e di gente stoica come la Vallemaggia, sin da bambino ha cullato i...
19.10.2020
Sport

Il Covid irrompe nell’hockey: Bertaggia positivo, Friborgo in quarantena

LUGANO – Prima o poi doveva accadere e puntuale, il Covid-19 ha fatto capolino anche nel mondo dell’hockey: a Lugano è Alessio Bertaggia il positivo tr...
14.10.2020
Sport

HCL, weekend a zero. Ambrì, la prima vittoria!

LUGANO - Lugano: weekend senza punti. Ambrì Piotta: finalmente la prima vittoria dopo tre sconfitte consecutive. Partiamo dai leventinesi&...
12.10.2020
Sport