Ticino, 14 ottobre 2020

Luganese, allenatore sospeso per presunte avance con una calciatrice

Un allenatore di calcio giovanile è stato sospeso dalla Federazione Ticinese di calcio e dalla stessa società in cui allenava. I fatti –scrive Ticinonews – sono da ricondurre a circa un mese fa, quando una ragazza ha fatto presente alla società che l’allenatore le ha rivolto delle avance, puramente verbali. Accuse che il tecnico di mezz’età contesta e respinge al mittente.

A contattare la FTC e chiedere di allontanare l’allenatore dai campi sono state le autorità inquirenti. Richieste a cui, ovviamente, la Federazione ha dato seguito in poco tempo. La presunta vittima – riferisce il portale – non gioca nelle squadra dell’uomo, ma in una categoria superiore.

Da anni attivo nel mondo del calcio giovanile in Ticino, l’allenatore ha respinto ogni accusa davanti agli inquirenti. Attualmente, quindi, sarebbe a piede libero.

Guarda anche 

Dodici positivi alla casa anziani di Brissago

Il Dipartimento della sanità e della socialità (DSS) comunica che sono stati registrati dodici casi positivi all’interno di una casa per anziani. D...
31.10.2020
Ticino

404 contagi e un decesso in 24 ore

Nelle ultime 24 ore, in Ticino si registrano 404 contati da Coronavirus, quindi più di ieri. C'è stato un decesso e 33 persone sono state ricoverat...
31.10.2020
Ticino

A Lugano va in scena una protesta contro le misure anti Covid. Una giornalista colpita da una testata

"In strada e nelle carceri assassinati, nei lager ammucchiati: facile per i borghesi stare a casa tranquilli e viziati". Sono frasi forti quelle scritte e grida...
30.10.2020
Ticino

Don Guanella, due focolai portano a sette morti e 89 positivi (tra ospiti e personale)

Sette anziani, tutti definiti ultra noventenni e con patologie pregresse, sono deceduti per Covid alla casa anziani gestita dall'Opera Don Guanella di Maggi...
30.10.2020
Ticino