Ticino, 09 ottobre 2020

"Per quale motivo il Consiglio di Stato non ha vietato le gite scolastiche?"

Per contenere la crescita di contagi di coronavirus il Consiglio di Stato avrebbe dovuto anche vietare le gite e le uscite scolastiche.È quanto sostiene il granconsigliere Massimiliano Robbiani in un'interrogazione inoltrata giovedì al governo. "Purtroppo tra le misure adottate non figura quella di vietare le uscite didattiche, le gite scolastiche, le giornate di sport ecc, da parte delle nostre scuole" scrive Robbiani secondo cui queste uscite "molto spesso sono contestate dai genitori dei ragazzi per ovvi motivi di sicurezza".

Per questo motivo il deputato leghista chiede al Consiglio di Stato per quale motivo le gite e le uscite didattiche non sono state vietate e quali sono le misure adottate dagli istituti scolastici per assicurare la sicurezza degli allievi.

Di seguito il testo integrale dell'interrogazione di Massimiliano Robbiani:

Covid-19: Nuove misure ma non quella di vietare le uscite, pure su più giorni, da parte di alcune classi scolastiche

Oggi il Consiglio di Stato ha diramato le nuove misure per arginare la diffusione del Coronavirus nel nostro Cantone.

Le misure sono state prese in quanto i casi registrati in Ticino sono aumentati, e non poco, negli ultimi giorni.

È stata decretata la chiusura di discoteche, sale da ballo e club e l’obbligo di indossare le mascherine nei negozi.

Purtroppo tra le misure adottate non figura quella di vietare le uscite didattiche, le gite scolastiche, le giornate di sport ecc, da parte delle nostre scuole. Molto spesso queste uscite avvengono con pernottamento di allievi e docenti. Uscite molto spesso contestate dai genitori dei ragazzi per ovvi motivi di sicurezza.

Pertanto dopo questa breve premessa chiedo quanto segue:

  • Come mai, vista la giusta presa di posizione del Governo di emanare nuove misure per combattere il Covid-19 non si è pure pensato di vietare le gite scolastiche, di studio, ecc.? (molto spesso uscite di più giorni con pernottamento)
  • Come vengono gestite queste uscite?
  • Quali precauzioni vengono adottate da parte degli istituti scolastici?

In fede.
Massimiliano Robbiani

Guarda anche 

“Bottani? Un po’ di febbre… Fermare il campionato? Difficile, il Governo ha detto che..”

LUGANO – Sono giorni davvero complicati, assurdi e inimmaginabili, quelli che sta vivendo l’FC Lugano: prima, dopo la ripresa del calcio giocato, la positivit...
30.10.2020
Sport

Rocco Siffredi positivo: tra battute e attacchi. “I test seriologici sono un flop”

BUDAPEST (Ungheria) – Rocco Siffredi, noto divo del mondo del porno, è risultato positivo al Covid. L’attore, che si aggiunge a una lunga lista di vip ...
30.10.2020
Magazine

Tra rinvii e porte chiuse l’hockey continua fino a dicembre

LUGANO - Prima delle restrizioni prese dal Consiglio federale ieri, che di fatto riportano il campionato di hockey a tornare a essere una competizione a porte chiuse, si ...
29.10.2020
Sport

La Francia di nuovo in confinamento da venerdì, scuole rimangono aperte

Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato mercoledì sera un nuovo confinamento a partire da venerdì e almeno fino al primo dicembre. L'obiett...
29.10.2020
Mondo