Mondo, 21 agosto 2020

Francia, 17enne rasata a zero e picchiata dalla famiglia perchè si era innamorata di un cristiano

La famiglia di una diciassettenne musulmana, proveniente dalla Bosnia ed Erzegovina ma residente a Besançon nella Francia orientale è stata posta in detenzione per aver maltrattato la ragazza. La giovane aveva una relazione con un giovane cristiano di origine serba. Lo riporta il portale francese "L'Est rèpublicain" citando una fonte giudiziaria.

I famigliari della giovane, i genitori, lo zio e la zia saranno posti sotto controllo giudiziario ed è stato loro vietato di contattare l'adolescente. I quattro saranno processati per "violenza contro i minori in presenza di minori e nelle riunioni" entro l'autunno, ha detto il vice procuratore Margaret Parietti..

La ragazza, arrivata dalla Bosnia Erzegovina più di due anni fa con la sua famiglia, aveva avuto una relazione per diversi mesi con un ragazzo di origine serba che viveva nello stesso edificio di Besançon.



"Le due famiglie si conoscevano e (la loro relazione) non era un problema, ma quando i giovani hanno iniziato a parlare di matrimonio, i genitori della ragazza
le hanno detto: 'Siamo musulmani, non sposerai un cristiano'", ha detto Parietti all'agenzia stampa AFP.

La ragazza è stata quindi privata del telefono e le è stato impedito di contattare il suo partner. I due adolescenti hanno poi deciso di fuggire per quattro giorni tenendosi in contatto con i rispettivi genitori.

Al loro ritorno, lunedì scorso, i due si recano nell'appartamento della famiglia dell'adolescente, accompagnati dai genitori del ragazzo.

"Il primo schiaffo l'ha dato la madre, poi c'è stata un'ondata di violenza. E' stata portata in una stanza e brutalmente picchiata. Le sono stati tagliati i capelli, secondo le sue dichiarazioni, da suo zio, fratello del padre, mentre veniva colpita", ha precisato il magistrato, sottolineando che in precedenza la ragazza aveva "60 cm di capelli".

I genitori saranno inoltre processati perchè picchiavano la figlia fin dal loro arrivo in Francia. La giovane ragazza che ha denunciato questi fatti è stata messa "sotto tutela giudiziaria in una struttura adattata", sempre secondo la procura.

Guarda anche 

Donna spinta sui binari a Zurigo: le inquietanti analogie con un precedente caso

Non sono ancora chiari i motivi per i quali ieri pomeriggio un 27enne eritreo ha spinto una 40enne svizzera sui binari della stazione centrale di Zurigo. Sembra che i ...
08.05.2021
Svizzera

1984, Francia campione. È calcio-spettacolo!

I Mondiali di Spagna sono alle spalle, anche se negli occhi di tutti c’è ancora la strabiliante e per certi versi sorprendente marcia degli azzurri. N...
23.04.2021
Sport

Attraversa il confine con 254 grammi di cocaina nel cestino della bicicletta

Sembrava un normale ciclista, se non fosse che nel cestino della bicicletta trasportava 254 grammi di cocaina. Un 41enne cittadino spagnolo – comunica oggi l&rsq...
16.04.2021
Svizzera

Tassisti francesi manifestano al confine svizzero, lunghe code alle dogane

Circa 350 taxi francesi, secondo diverse associazioni professionali, manifestano da lunedì mattina alla frontiera franco-ginevrina in protesta contro l'introdu...
12.04.2021
Svizzera