Svizzera, 02 agosto 2020

Detenuto pericoloso fugge da una clinica zurighese

Un detenuto ritenuto pericoloso è fuggito da una clinica a Winterthur in cui era ricoverato. Secondo quanto riferito dalla polizia cantonale di Zurigo, citata dal "Blick", l'autore della fuga è un 36enne di nome Halit Muljaku (nella foto).

Il ricercato è scappato dalla clinica sabato alle 16.20 circa. È alto circa 180 cm, ha una statura robusta e occhi marroni e ha una ferita è visibile sul braccio sinistro. Parla svizzerotedesco, francese e albanese. Le autorità zurighesi avvertono che l'uomo potrebbe essere pericoloso e comportarsi in modo aggressivo e consigliano la massima cautela. L'uomo è sotto indagine penale per reati contro la legge sugli stupefacenti e reati contro la proprietà.

Le persone in grado di fornire informazioni sulla persona ricercata sono pregate di rivolgersi alla polizia cantonale di Zurigo, telefono 044 247 22 11.

Guarda anche 

Tanto coraggio e una gemma: una vittoria fondamentale per un Lugano che deve ancora correre

LUGANO – Dopo 4 pareggi consecutivi, di cui alcuni rocamboleschi e da mangiarsi le mani, il Lugano ieri sera a Cornaredo è tornato a conquistare quei 3 impor...
23.07.2020
Sport

Chiede 500 miliardi di danni alla vicina accusata di averlo ustionato

Accusa la vicina di averlo ustionato con dell'acqua bollente e le chiede 500 miliardi di franchi come riparazione. Il 19 giugno 2019, a Männedorf, nel canton Zur...
23.07.2020
Svizzera

Tra rinvii, U21 e COVID-19: il calcio svizzero e le sue contraddizioni

LUGANO – Ripartire o non ripartire col calcio giocato. Era questo uno dei tanti interrogativi che nel nostro Paese in molti si ponevano in piena pandemia coronaviru...
16.07.2020
Sport

Coronavirus: lo Zurigo fa tremare la Super League. Rischio fallimento?

ZURIGO – Si sta allargando a macchia d’olio la presenza del COVID-19 nel massimo campionato svizzero di calcio – e non solo, visto che anche la Challeng...
12.07.2020
Sport