Mondo, 25 luglio 2020

Prima preghiera islamica a Santa Sofia dopo 86 anni

Diverse migliaia di musulmani hanno partecipato venerdì a Istanbul, alla presenza del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, alla prima preghiera dentro e fuori all'ex Basilica di Santa Sofia, riconvertita in moschea lo scorso 10 luglio.

Santa Sofia "sta tornando a essere una moschea. Se Dio vuole, continuerà a servire tutti i credenti come moschea per l'eternità", ha detto il presidente turco dopo la preghiera. Questa è la prima preghiera collettiva che si tiene in 86 anni a Santa Sofia, un'importante opera architettonica costruita nel VI secolo che è stata successivamente una basilica bizantina, una moschea ottomana e un museo.

Importante opera architettonica costruita nel VI secolo dai bizantini che vi incoronarono i loro imperatori, Santa Sofia era stata trasformata in moschea dagli ottomani dopo la conquista di Costantinopoli nel 1453, fino alla sua trasformazione in museo nel 1934 da
parte del fondatore della repubblica laica, Mustafa Kemal. Il 10 luglio, Erdogan ha deciso di restituire l'edificio al culto musulmano dopo una decisione del tribunale che ne ha revocato lo status di museo.

Diverse migliaia di fedeli si erano riuniti la mattina del venerdì intorno a Santa Sofia per partecipare alla preghiera. "Questo è un momento storico. Che Allah benedica Recep Tayyip Erdogan. Fa cose così belle. Sono molto commossa", ha detto Aynur Saatçi, una casalinga di 49 anni che ha interrotto la sua vacanza nella Turchia orientale per venire a pregare a Hagia Sophia all'agenzia AP.

La decisione del presidente Erdogan ha suscitato la condanna internazionale, in particolare da parte della vicina Grecia, che l'ha definita "una provocazione al mondo civile". Papa Francesco da parte sua ha detto di essere "molto angosciato" da questa conversione.


Guarda anche 

Un cartellone contro l'estremismo islamico e la sinistra radicale censurato dalle autorità

Un cartellone pubblicitario dei giovani UDC che prende di mira l'estremismo islamico e la sinistra “woke” è stato vietato dalle autorità di ...
12.05.2024
Svizzera

Due sorelle islamiste a processo per aver pianificato un'attentato contro l'ONU

Due sorelle cinquantenni residenti nel canton Vaud saranno processate il ​​7 maggio dal Tribunale penale federale a Bellinzona. Le due sono accusate di aver pianifica...
01.05.2024
Svizzera

L'islam radicale seduce sempre più giovani in Svizzera

La propaganda dello Stato Islamico (ISIS) seduce sempre più giovani in Svizzera, in particolare germanofoni. Proprio la settimana scorsa nei cantoni di Turgovia e ...
21.04.2024
Svizzera

Costrette a togliere il velo dopo l’arresto, musulmane risarcite

La città di New York ha accettato di pagare 17,5 milioni di dollari per risolvere una causa intentata da due donne musulmane che sostenevano che la polizia aveva v...
09.04.2024
Mondo

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto