Svizzera, 15 luglio 2020

A ONG attive in Africa la Svizzera versa "salari principeschi", secondo un documento del DFAE

Stipendi "principeschi" pagati a dirigenti di ONG dalla Confederazione. La Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) avrebbe versato "salari principeschi" ai partner locali dello Zimbabwe nell'ambito di progetti di aiuto umanitario. È un organo di revisione interna del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) che ha fatto emergere la vicenda, parlando di "disfunzioni".

Il caso riguarda i dirigenti di due cooperative attive in Zimbabwe che avrebbero ricevuto compensi giornalieri fino a 1'050 dollari (più o meno l'equivalente in franchi svizzeri). Il loro stipendio mensile era compreso tra i 4'000 e i 10'000 dollari, ben al di sopra del livello di altri dirigenti attivi in progetti simili nella regione.

Questo è il risultato di una verifica in loco da parte dell'ufficio di revisione del DFAE, che la
"NZZ" ha segnalato lunedì. Gli stipendi di questi due manager locali non sono in linea con le regole, afferma il documento.

Questo organismo ha anche espresso "dubbi sulla conduzione degli affari nella gestione delle due cooperative". La contabilità e le finanze non sono trasparenti. Il DFAE ha esaminato in particolare la società privata GRM International, che è sotto contratto con la DSC per un progetto agricolo denominato SAMP ("Progetto sementi e mercati"). Questo progetto si è concluso nel 2019 e la collaborazione con le due cooperative si è conclusa.

Il DFAE sottolinea che "la DSC si impegna a negoziare sempre le tariffe più vantaggiose in base alle condizioni locali e ad applicare il principio del rapporto costi-benefici". Se necessario, nuovi progetti in questo paese saranno oggetto di una gara d'appalto pubblica.

Guarda anche 

Massima resa, col minimo sforzo: la Svizzera continua il suo cammino

PRAGA (Rep. Ceca) – Non ha passeggiato, a livello di gol, ma ha fatto il suo: la Svizzera, ieri, ha colto il suo quarto successo nel Mondiale in corso d’opera...
16.05.2024
Sport

L'UE arrabbiata per il divieto di esporre la bandiera europea all'eurosong

Lunedì l'Unione Europea (UE) ha inviato ufficialmente un reclamo all'emittente dell'Eurovision Song Contest, dopo che ai partecipanti è stato vi...
14.05.2024
Mondo

L’UE presenta reclamo all’Eurovision per il divieto della bandiera europea

BRUXELLES (Belgio) – L’UE non ci sta e ha deciso di alzare la voce e di chiedere chiarimenti, presentando un reclamo ufficiale all’emittente dell’...
14.05.2024
Magazine

Veni, vidi, vici: Fiala docet

PRAGA (Rep. Ceca) – Era atterrato proprio ieri a Praga, dopo la nascita della figlia e dopo aver ricevuto l’ok dai medici e dalla moglie stessa. Era atterrato...
14.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto