Svizzera, 02 giugno 2020

Per Cassis le rimesse dei migranti verso il paese d'origine sono "essenziali" e vanno garantite durante la pandemia

Fra le attività che hanno dovuto chiudere a causa della pandemia di Coronavirus vi sono anche le agenzie di trasferimento fondi (come Western Union), un servizio molto popolare per i migranti presenti in Svizzera che vogliono mandare soldi nel proprio paese d'origine. I destinatari di questi fondi sono stati quindi privati dall'oggi all'indomani di entrate importanti, che stando alla Banca mondiale hanno ormai superato il totale di quanto viene versato per l'aiuto allo sviluppo

Ma per loro fortuna sono intervenuti la Svizzera e Ignazio Cassis. Come riporta il quotidiano ginevrino "Le Temps", la Svizzera ha lanciato una decina di giorni fa un appello internazionale affinchè questo servizio sia definito "essenziale". "In collaborazione con il Regno Unito, la Confederazione ha richiesto che i canali per la circolazione di questi
fondi siano considerati un servizio essenziale e quindi accessibili in ogni momento" si legge su "Le Temps".

"Le rimesse sono fondamentali", ha dichiarato il consigliere federale Ignazio Cassis, senza che sia specificato per chi specificatamente siano così importanti questi servizi. "Facciamo in modo che gli ostacoli vengano rimossi in tutto il mondo".

Stando alla Banca mondiale i migranti hanno inviato qualcosa 554 miliardi di dollari nel loro paese di origine nel 2019. Altre stime che includono rimesse attraverso altri canali informali suggeriscono importi fino a mille miliardi di dollari. Sempre secondo la Banca mondiale, quest'anno le rimesse dovrebbero scendere di circa il 20% a 445 miliardi di dollari a causa della chiusura degli uffici di cambio e delle agenzie di trasferimento a marzo, aprile e maggio.

Guarda anche 

Moria: I rossoverdi degli svizzeri se ne impipano, ma per i migranti economici...

Non sta certo a noi togliere le castagne dal fuoco agli eurobalivi incapaci di gestire il caos asilo, che non perdono mezza occasione per discriminarci e per ricattarci&n...
14.09.2020
Svizzera

La Grecia non vuole far partire i migranti da Moria, "non vanno ricompensati per aver appiccato un incendio"

Il governo greco ha fatto sapere nella giornata di venerdì che i circa 13'000 migranti che vivono nel campo di Moria sull'isola di Lesbo non verranno fatti...
12.09.2020
Mondo

Dopo l'incendio al campo profughi di Moria, la sinistra vuole portare i migranti in Svizzera

Dopo l'incendio che ha devastato il campo profughi di Moria (vedi allegati), diversi politici e organizzazioni della sinistra chiedono che la Svizzera accolga i migra...
11.09.2020
Svizzera

"Via tutti i migranti in 24 ore", è scontro tra Sicilia e governo italiano

Continuano a far discutere in Italia i numerosi sbarchi avvenuti nelle ultime settimane, sbarchi che stanno creando non poche difficoltà alle autorità. La s...
24.08.2020
Mondo