Svizzera, 21 maggio 2020

Picchiarono cinque donne fuori da una discoteca, condannati quattro “francesi"

Dopo 23 ore di dibattimenti, alle 3.30 della scorsa notte sono stati condannati quattro uomini, detentori di passaporto francese, che nel 2018 avevano aggredito cinque giovani donne, all’esterno di una discoteca di Ginevra.
 
Ahmed Yarzout, 22 anni, è stato condannato a otto anni di detenzione; Aboubacar N’Diaye, 22 anni, a cinque anni di detenzione; Nadir Naïm, 24 anni, a quattro anni di detenzione; Allan Parnot, 22 anni, a quattro anni ma senza ordine di carcerazione. Un quinto imputato, Donovan Gianini, 25 anni, è stato invece prosciolto.
 
La vicenda aveva destato scalpore in tutta la Svizzera. Erano circa le cinque di mattina dell’8 agosto quando, all’esterno della discoteca Le Petit Palace di Ginevra, una donna aveva risposto in malo modo a un uomo che le aveva dato della “grassa”. Lui allora l’aveva presa a calci e pugni, all’addome e alla testa. A dargli man forte erano giunti i suoi amici, mentre quattro ragazze avevano cercato di difendere la vittima. Una di esse, gettata a terra e brutalmente picchiata, dovette in seguito essere operata d’urgenza al cervello. Aveva rischiato di morire.
 
Il procuratore, che ha parlato di “scene di guerra” e di “violenza inaudita”, aveva chiesto pene tra i cinque e i tredici anni da scontare. Il tribunale di Thonon-les-Bains, in Francia, è invece stato più indulgente.

Guarda anche 

Offre da mangiare a un uomo affamato, viene aggredito con un'arma da taglio

Gli offre da mangiare perchè affamato ma nonostante il gesto di generosità viene aggredito. È successo a un 36enne di Basilea tra la notte tra sabat...
02.08.2020
Svizzera

“Ho visto Schumi e spero che tutti possano vederlo presto”

GLAND – Si rompe di colpo il silenzio sulle condizioni di Michael Schumacher, da sempre protetto dalla famiglia e dagli amici più stretti, dopo il terribile ...
19.07.2020
Sport

Libera circolazione: la casta ci fa il lavaggio del cervello

Ancora una volta, la stampa di regime ed i galoppini della SECO pensano di prendere la gente per i fondelli. E lo fanno, ma guarda un po’, in prospettiva della vota...
12.07.2020
Svizzera

Aggredito mentre urina su un muro, la Suva gli taglia le indennità per infortunio

Il Tribunale federale conferma la riduzione delle indennità per infortunio della Suva per un giovane che aveva urinato su un muro per poi essere violentemente aggr...
06.07.2020
Svizzera