Svizzera, 18 aprile 2020

Richiedente l'asilo a processo con l'accusa di aver rapito e violentato delle donne in Sudan

Un richiedente l'asilo eritreo di 25 anni è accusato di diversi sequestri e stupri nel suo paese. L'uomo, che attualmente alloggia nel canton Zurigo, sarà processato martedì.

I fatti di cui è accusato il 25enne risalgono ad aprile 2015. Due giovani donne eritree si erano trovate in un campo profughi in Etiopia. Da lì, hanno cercato di raggiungere l'Europa. Tuttavia, durante il viaggio sono stati attaccati in Sudan da un gruppo di nomadi arabi armati. Le due donne, insieme a altre quattro connazionali, furono trasportati in un luogo sconosciuto a bordo di un furgone.

Tenuti prigionieri, hanno passato diversi giorni in condizioni orribili subendo, tra le altre cose, violenze e abusi sessuali. I rapitori hanno quindi contattato le famiglie dei migranti rapiti, chiedendo loro 5'000 dollari per donna se non volevano che fossero uccise o portate in un altro paese per far rimuovere i loro organi. Infine, gli aggressori hanno ridotto la somma richiesta a 3'000 dollari. Importo che i parenti avevano finalmente pagato per liberare le donne.

L'uomo il cui processo si aprirà martedì prossimo è accusato di aver lavorato come traduttore per il gruppo di rapitori e avrebbe partecipato alla pianificazione e all'esecuzione del rapimento e allo stupro delle donne. L'imputato, che nega i fatti, è detenuto dall'agosto 2019. È stato arrestato dopo che una delle vittime lo ha riconosciuto per le vie di Zurigo, dove aveva presentato la sua richiesta di asilo.  

Guarda anche 

Pesanti condanne per un caso di corruzione alla SECO, "il più grave da decenni nella storia svizzera"

Per quindici giorni il Tribunale penale federale di Bellinzona nel mese di agosto si è occupato di uno dei più grandi casi di corruzione nella storia del...
19.09.2021
Svizzera

La crisi afghana si fa già sentire, aumento del 60% delle domande d'asilo in agosto

Nel mese di agosto, la Segreteria di Stato per la Migrazione (SEM) ha registrato 1556 domande di asilo. Il maggior numero di domande, 330, proveniva dall'Afghanistan ...
16.09.2021
Svizzera

Anziana finisce in ospedale dopo essere stata avvelenata, due dipendenti di una casa per anziani a processo

È una vicenda degna di un romanzo giallo quella avvenuta in una casa per anziani di Laufen (BL) nel 2018. Una ex dipendente è sotto processo al tribunale...
08.09.2021
Svizzera

Rifugiato afghano ferisce gravemente una giardiniera a Berlino, "infastidito nel vedere una donna lavorare"

Un rifugiato afghano ha aggredito sabato una donna che stava lavorando in un parco di Berlino. Secondo quanto riferito, l'uomo era infastidito dal fatto che una donna...
06.09.2021
Mondo