Svizzera, 18 aprile 2020

Richiedente l'asilo a processo con l'accusa di aver rapito e violentato delle donne in Sudan

Un richiedente l'asilo eritreo di 25 anni è accusato di diversi sequestri e stupri nel suo paese. L'uomo, che attualmente alloggia nel canton Zurigo, sarà processato martedì.

I fatti di cui è accusato il 25enne risalgono ad aprile 2015. Due giovani donne eritree si erano trovate in un campo profughi in Etiopia. Da lì, hanno cercato di raggiungere l'Europa. Tuttavia, durante il viaggio sono stati attaccati in Sudan da un gruppo di nomadi arabi armati. Le due donne, insieme a altre quattro connazionali, furono trasportati in un luogo sconosciuto a bordo di un furgone.

Tenuti prigionieri, hanno passato diversi giorni in condizioni orribili subendo, tra le altre cose, violenze e abusi sessuali. I rapitori hanno quindi contattato le famiglie dei migranti rapiti, chiedendo loro 5'000 dollari per donna se non volevano che fossero uccise o portate in un altro paese per far rimuovere i loro organi. Infine, gli aggressori hanno ridotto la somma richiesta a 3'000 dollari. Importo che i parenti avevano finalmente pagato per liberare le donne.

L'uomo il cui processo si aprirà martedì prossimo è accusato di aver lavorato come traduttore per il gruppo di rapitori e avrebbe partecipato alla pianificazione e all'esecuzione del rapimento e allo stupro delle donne. L'imputato, che nega i fatti, è detenuto dall'agosto 2019. È stato arrestato dopo che una delle vittime lo ha riconosciuto per le vie di Zurigo, dove aveva presentato la sua richiesta di asilo.  

Guarda anche 

Voleva uccidere il marito dell'ex-moglie, dopo tre anni di carcere dovrà lasciare la Svizzera

Il Tribunale federale ha confermato la condanna di un cittadino originario dei balcani per atti preparatori ad atti criminali. L'uomo aveva minacciato un rivale, avev...
20.10.2020
Svizzera

In migliaia a Parigi per ricordare il docente ucciso da un rifugiato musulmano

Migliaia di persone si sono riunite a Parigi domenica pomeriggio per una manifestazione di solidarietà per il brutale assassinio di un insegnante per mano di un ri...
19.10.2020
Mondo

A 21 anni già due tentativi di omicidio, condannata a 9 anni di carcere e espulsa per 10 anni

A 21 anni ha già alle spalle due tentativi di omicidio e per questo dovrà passare 9 anni in carcere e poi espulsa verso il suo paese d'origine. Una cond...
17.10.2020
Svizzera

Migranti si fingono diplomatici e volano in Germania con un jet privato

Richiedenti l'asilo si fingono diplomatici e giungono in Germania con un jet privato. Una famiglia irachena di quattro persone è atterrata venerdì scors...
15.10.2020
Mondo