Mondo, 09 aprile 2020

"La peggiore crisi economica dalla Grande Depressione"

"La peggiore crisi economica dalla Grande Depressione" del 1929. Questa è la triste previsione della direttrice generale del Fondo monetario internazionale (FMI) Kristalina Georgieva (nella foto) sull'impatto della pandemia di coronavirus sull'economia mondiale.

"La crescita globale diventerà fortemente negativa nel 2020", ha affermato Georgieva, senza tuttavia fornire cifre. "Solo tre mesi fa, ci aspettavamo una crescita del reddito pro capite per 160 dei nostri paesi membri nel 2020. Oggi, (...) prevediamo che oltre 170 paesi sperimenteranno una contrazione del reddito pro capite", ha detto durante un discorso in vista del summit di primavera che si terrà in modalità virtuale, in videoconferenza, la settimana prossima.

I paesi colpiti dalla pandemia si trovano ad affrontare "una straordinaria incertezza sulla profondità e sulla durata di questa crisi", ha continuato.

Il Fondo prevede nel migliore dei casi una "ripresa parziale" nel 2021, a condizione che la pandemia si attenui nella seconda metà di quest'anno e che le misure di contenimento possano essere revocate per consentire la riapertura di negozi, ristoranti, una ripresa del turismo e dei consumi.

Al contrario, il 2021 potrebbe rivelarsi "peggiore" del 2020 se la pandemia dovesse durare.
Non sorprende che siano i lavoratori più precari a soffrire di più. Negli Stati Uniti, 10 milioni di persone si sono annunciate alla disoccupazione nelle ultime due settimane di marzo, il numero più alto mai registrato nel paese.

Sebbene l'impatto economico sia particolarmente grave, Kristalina Georgieva ha sottolineato che non vi è alcun dilemma tra salvare la vita delle persone e salvaguardare l'economia.
Per lei, la priorità numero uno deve essere "continuare con le misure di contenimento e per sostenere i sistemi sanitari".

Ha inoltre sollecitato a continuare a proteggere le persone e le imprese con misure di bilancio e finanziarie mirate come sussidi salariali, differimenti fiscali o ancora l'estensione dell'assicurazione contro la disoccupazione.

"Dobbiamo evitare che la pressione sulla liquidità si trasformi in un problema di solvibilità", che lascerebbe "una cicatrice sull'economia mondiale che renderebbe la ripresa molto più difficile".
Ha anche invitato i governi a prepararsi per la ripresa. Ciò richiede di considerare "con cautela" quando le restrizioni saranno revocate.

Secondo lei, poiché i piani di stabilizzazione dell'economia entreranno in vigore e l'attività delle aziende inizierà a normalizzarsi, sarà necessario agire "rapidamente per stimolare la domanda", attraverso "un'azione di bilancio coordinata".

Negli Stati Uniti, la più grande economia del mondo, il presidente Donald Trump ha già firmato un enorme pacchetto di aiuti di $ 2,2 trilioni (circa 2,137 trilioni di franchi). Tuttavia, con la cessazione forzata dell'attività di una moltitudine di piccole imprese, alcuni economisti prevedono una contrazione del prodotto interno lordo fino al 15% nel secondo trimestre.

In Francia, i dati iniziali hanno mostrato un crollo del PIL del 6% nel primo trimestre, la peggiore performance trimestrale dal 1945.

Allo stesso tempo, i principali istituti economici tedeschi hanno previsto che la Germania, la principale economia della zona euro, è precipitata del 9,8% nel secondo trimestre, il doppio della contrazione registrata nel primo trimestre del 2009 a seguito della crisi finanziaria.
L'FMI ​​pubblicherà martedì prossimo i dati previsionali per i principali paesi e regioni del mondo.

Guarda anche 

Diverse migliaia di manifestanti contro le misure coronavirus a Uster

Sabato pomeriggio si è tenuta l'ennesima manifestazione contro le misure cornavirus a Uster, comune della periferia di Zurigo. Stando alla polizia erano circa ...
26.09.2021
Svizzera

Leader dei no-vax: muore a 57 anni!

HOLON (Israele) – “Non arrendetevi, lo Stato usa metodi coercitivi criminali con noi. Vogliono spazzarmi via”. Sono state praticamente le ultime parole ...
16.09.2021
Magazine

Svizzera, ci mancava anche Xhaka…

BASILEA – Dici Svizzera-Italia e ripensi alle sfide del passato, alla rete di Hottiger, a quelle di Ohrel e di Chapuisat, alla sfida dei recenti Europei (deludentis...
02.09.2021
Sport

Era il leader dei “no mask”: morto in Texas

È morto per covid, Caleb Wallace, il leader “no mask” texan diventato famoso per aver organizzato un “Rally della libertà”, invitand...
30.08.2021
Magazine