Svizzera, 03 aprile 2020

Accusato di pagare cifre irrisorie agli operai, imprenditore rischia fino a 6 anni e mezzo di carcere

Un imprenditore lituano attivo in Romandia accusato di pagare compensi irrisori ai suoi operai in condizioni di lavoro illegali (ne parlavamo qui), rischia di rimanere in carcere per diversi anni.

Il secondo giorno del suo processo l'uomo, in detenzione preventiva dall'ottobre 2017, rischia una condanna di sei anni e mezzo di carcere e dieci anni di espulsione dal territorio svizzero.

Questa è la sanzione richiesta giovedì dal Ministero pubblico di Ginevra per i reati di traffico di esseri umani per mestiere, mancato pagamento degli oneri sociale, gestione difettosa o ancora abuso di fiducia.

Tra il 2013 e il 2017, l'imputato ha portato lavoratori dall'est e dal nord Europa a lavorare in cantieri di Ginevra, del canton Vaud e Vallese promettendogli salari "attraenti" di circa dieci euro orari. In realtà l'uomo li avrebbe pagati con compensi tra i 20 centesimi e 6,50 franchi all'ora. Inoltre, molti stipendi non sono stati interamente pagati e l'imprenditore non compensava le ore di straordinario.

L'uomo è anche accusato di aver esercitato violenza e pressioni su coloro che chiedevano una remunerazione migliore o minacciavano di sporgere denuncia. L'imputato, che è oggetto di venti denunce, contesta i fatti.

Il processo continuerà questo venerdì e il verdetto potrebbe essere reso in giornata.

Guarda anche 

Lugano bastonato e con le ossa “rotte”

LUGANO – Dopo le brillanti vittorie con cui aveva aperto l’anno, a Davos e in casa col Langnau, il Lugano era atteso a una vera e propria prova di forza negli...
10.01.2021
Sport

"Veniamo in Svizzera per rubare belle macchine"

"Venivamo in Svizzera per rubare belle macchine, ma a volte non lo facevamo. Non ne avevamo voglia". Questa la confessione di un ventenne francese a processo do...
07.01.2021
Svizzera

Ginevra, migrante accoltella a morte il fidanzato della ex

Un omicidio è avvenuto attorno alle 18 di ieri, sabato 2 gennaio, a Vernier, nel canton Ginevra. A perdere la vita - comunica il Ministero pubblico ginevrino - &eg...
03.01.2021
Svizzera

Condannato a cinque mesi di carcere per aver scritto messaggi razzisti sul web

Un cittadino svizzero residente nel canton Ginevra è stato condannato per pubblica istigazione all'odio e alla discriminazione per aver scritto frasi a caratte...
23.12.2020
Svizzera