Sport, 05 marzo 2020

Condivisero le foto dell’incidente di Kobe Bryant: otto poliziotti indagati!

Lo sceriffo di Los Angeles è stato categorico: “Sono state subito cancellate, era la mia priorità”

LOS ANGELES (USA) – Una roba da non crederci: otto poliziotti della contea di Los Angeles sono sotto inchiesta per aver condiviso e diffuso le foto macabre della scena dell’incidente in cui ha perso la vita Kobe Bryant, oltre alla fine 13enne Gianna e altre sette persone.

Le foto sono state poi subito cancellate: “Era la mia priorità – ha spiegato lo sceriffo Villanueva –
Abbiamo identificato gli agenti: sono venuti da solo al comando, hanno ammesso di avere le foto e le hanno cancellate. Il loro è stato un comportamento ingiustificabile”.

Gli agenti ora affronteranno un’inchiesta e una possibile azione disciplinare. La moglie di Bryant, Vanessa, si è detta “assolutamente devastata” quando ha saputo delle foto e della loro divulgazione.

Guarda anche 

“I Giochi? Sogno infranto. Tagliato senza spiegazioni”

LUGANO - Westher Molteni è stato uno dei migliori giocatori svizzeri di basket degli ultimi 20 anni. Ha vinto tre titoli nazionali (Lugano Tigers 2006 e ...
27.05.2024
Sport

Tenta un furto, si dà alla fuga e resta incastrato: muore per asfissia

PERUGIA (Italia) – Un 34enne di origine tunisina è morto in un negozio di alimentari che aveva tentato di derubare. L’uomo, senza fissa dimora e con pr...
03.05.2024
Magazine

Morte del calciatore 26enne: si indaga per omicidio colposo

FIRENZE (Italia) – La morte del 26enne calciatore Mattia Giani è finita sui banchi della Procura di Firenze che ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di...
18.04.2024
Sport

Colpito da un malore in campo: muore a 26 anni

FIRENZE (Italia) – Quello appena concluso si è rivelato un weekend calcistico tragico nella vicina Italia. Se in Serie A il match Udinese-Roma è stato...
16.04.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto