Ticino, 09 febbraio 2020

Votazioni cantonali, bocciatura di misura per l'iniziativa sulla legittima difesa

I ticinesi hanno approvato il principio della sussidiarietà nella Costituzione mentre hanno bocciato l'iniziativa popolare "Le vittime di aggressioni non devono pagare i costi". 

L'iniziativa di Giorgio Ghiringhelli per la legittima difesa è stata bocciata per
un soffio con 50,3% di no contro 49,7% di sì. Più chiara invece il SÌ all'iniziativa cantonale per l'introduzione del principio di sussidiarieta, approvata con il 53,1% di sì rispetto al 46,9% di no

La partecipazione al voto è stata del 37.9%.

Guarda anche 

Zurigo dice no al diritto di voto ai 16enni, nel Giura le targhe costeranno meno

Fra le diverse votazioni che si sono tenute ieri vi era anche l'introduzione del diritto di voto ai 16enni nel canton Zurigo, oggetto su cui tutti gli svizzeri esprim...
16.05.2022
Svizzera

Legittima difesa, Ghiringhelli esulta: "Missione compiuta!"

Pubblichiamo di seguito il comunicato di Giorgio Ghiringhelli (il Guastafeste) sull'esito dell'iniziativa popolare sulla legittima difesa, approvata oggi dai vota...
26.09.2021
Ticino

Votazioni cantonali, sì alla legittima difesa

Oltre ai due oggetti federali, in Ticino si votava anche su tre iniziative popolari cantonali: “Basta tasse e basta spese, che i cittadini possano votare su certe s...
26.09.2021
Ticino

Sulla legittima difesa calato il silenzio di radio e televisioni

A nome del comitato promotore dell’iniziativa sulla legittima difesa esprimo il rammarico e lo sconcerto per il boicottaggio di cui siamo stati oggetto da parte del...
24.09.2021
Ticino