Ticino, 09 febbraio 2020

Votazioni cantonali, bocciatura di misura per l'iniziativa sulla legittima difesa

I ticinesi hanno approvato il principio della sussidiarietà nella Costituzione mentre hanno bocciato l'iniziativa popolare "Le vittime di aggressioni non devono pagare i costi". 

L'iniziativa di Giorgio Ghiringhelli per la legittima difesa è stata bocciata per un soffio con 50,3% di no contro 49,7% di sì. Più chiara invece il SÌ all'iniziativa cantonale per l'introduzione del principio di sussidiarieta, approvata con il 53,1% di sì rispetto al 46,9% di no

La partecipazione al voto è stata del 37.9%.

Guarda anche 

A Neuchâtel no al voto ai 16enni, Argovia vota inasprimento naturalizzazioni. Riassunto delle votazioni in altri cantoni

Oltre alle votazioni federali e ai due oggetti su cui hanno votato i ticinesi, oggi in 11 cantoni ci si esprimeva su temi cantonali o comunali. Di seguito un riassunto de...
09.02.2020
Svizzera

Legittima difesa: dalla parte delle vittime

Il 9 febbraio voteremo sull’iniziativa a sostegno della legittima difesa. La richiesta dell’iniziativa è la seguente: a chi si è difeso da un&rs...
30.01.2020
Opinioni

Opuscolo sulla legittima difesa, "il Consiglio di Stato ha commesso un’illegalità molto grave"

L'informazione secondo cui l'iniziativa sulla legittima difesa violerebbe il diritto federale, pubblicata nell'opuscolo ufficiale distribuito a tutti i cittad...
20.01.2020
Ticino

"Il volantino informativo sulla legittima difesa è distorto"

Non è piaciuto a Giorgio Ghiringhelli l'opuscolo informativo sull'iniziativa popolare "Le vittime di aggressioni non devono pagare i costi di una legi...
17.01.2020
Ticino