Sport, 07 febbraio 2020

Elvis pazzesco: numeri da leader in NHL!

Maggior numero di shutouts, migliore percentuale di parate e una strabiliante media reti subita nelle partite fin qui disputate: l’ex Lugano si sta prendendo la scena in America

COLUMBUS (USA) – Che Elvis Merzlikins fosse un portiere dotato di grandissima classe, uno dei più forti nel panorama svizzero e internazionale lo si sapeva già. Che fosse un ragazzo determinato, con le idee in chiaro sul suo futuro anche. Ma che riuscisse a prendere in mano il suo destino anche nella tanto bramata NHL… ero tutto da dimostrare. E invece Elvis sta riuscendo anche in questo intento.

I tifosi del Lugano se lo ricordano molto bene quando, al suo esordio, riuscì a regalare una vittoria importante ai suoi a Losanna in quel lontano 28 settembre 2013. Riuscì a cambiare il corso di una stagione travagliata, contraddistinta da diverse sconfitte che, da lì in poi, ebbe un cambio di rotta importante che condusse i bianconeri ai playoff. Di strada da allora Merzlikins ne ha fatta, una strada contraddistinta da 2 finali di Coppa Spengler, da 2 finali di playoff e da 1 semifinale: in maglia Lugano il giovane lettone non è mai riuscito a vincere nulla, eppure si sapeva che quel ragazzotto adottato dal Ticino avrebbe potuto avere un futuro importante.

La NHL: quello è sempre stato l’obiettivo di Elvis e alla fine quel sogno è riuscito a raggiungerlo. In estate ha salutato tutti, ha fatto armi e bagagli e si è trasferito a Columbus. Con i Blue Jackets gli esordi non sono stati facili e, nonostante un contratto one-way, ha dovuto assaggiare anche la AHL prima di sfruttare l’infortunio di Korpisalo per dimostrare tutto il suo valore.

Ma ora che è diventato il titolare indiscusso della squadra dell’Ohio, il 25enne sta dando sfoggio di tutte le sue doti e i numeri parlano da soli. Calcolando i portieri che hanno disputato almeno 18 partite, Elvis ha il maggior numero di shutouts (4, alla pari di Connor Hellebuyck di Winnipeg), la miglior percentuale di parate, 92.9%, esattamente come Darcy Kuemper (Arizona) e  Tukka Rask (Boston), e un’invidiabile media reti subite per partita: 2.30. Meglio di lui stanno facendo soltanto lo stesso Rask (2.15), Kuemper (2.17), Tristan Jarry (Pittsburgh, con 2.19), Ilya Samsonov (Washington, 2.21) e Jake Allen (St. Louis con 2.26).

Con le sue prestazioni Merzlikins sta, inoltre, lanciando i Blue Jackets verso una rimonta portentosa: in questo momento Columbus è la miglior wild card della Eastern Conference ed è in piena lotta per un posto nei playoff!

Guarda anche 

Mountain bike? Scopri il top del Ticino

Lugano - Per tutto il 2020 prosegue a gonfie vele, anzi a “gonfie ruote”, la collaborazione di Lugano Region con il pluricampione mondiale e olimpico Nino Sch...
27.02.2020
Ticino

"Lugano è diventata troppo Italian style"

Oggi a presentarsi è Flavio Pesciallo, candidato uscente per il Consiglio comunale di Lugano che il prossimo 5 aprile cercherà di mantenere il suo posto nel...
27.02.2020
Ticino

Nella giornata dei pareggi, al Lugano non basta Janga

LUGANO – Certo la vittoria non è arrivata – ma le conferma e la continuità di risultati quest’anno non sono certo di casa a Lugano –...
24.02.2020
Sport

Incubo playout: quando Lugano e Berna hanno battagliato per altro

LUGANO – Lugano vs Berna, Berna vs Lugano: una classica del nostro massimo campionato. Come Davos-Zurigo oppure Berna-Davos, o ancora Lugano-Davos. Sfide mai banali...
24.02.2020
Sport