Mondo, 21 gennaio 2020

Si presenta in Tribunale e si dà fuoco: giovane mamma in gravi condizioni

Una giovane mamma – di origine marocchina – si è data fuoco davanti alla sede del Tribunale dei minori di Mestre. È entrata in tribunale con un cartello addosso con chiari ed espliciti riferimenti all’ex marito, una foto della figlia e, accanto, il numero di una sentenza.

Poi è uscita dall’atrio e dopo qualche minuto è tornata, si è cosparsa di benzina e si è data fuoco. Il gesto – riportano i media italiani – è da relazionare a un procedimento della giustizia civile che la vede coinvolta. I fatti sono avvenuti ieri, di fronte al tribunale dei minori. Immediati i soccorsi del personale del tribunale che hanno provveduto a spegnere le fiamme con l’estintore.

Portata all’ospedale, la donna è ora ricoverata in gravi condizioni. Sull’accaduto indaga la polizia. Questa la scritta che campeggiava sul cartello: “Un tipo di padre che ha violentato l’infanzia della sua bambina. Ha fatto il massimo per allontanare la piccola e mandarla in comunità: che vergogna!”.

Guarda anche 

L'Austria riaprirà i negozi il 14 aprile

A partire dal 14 aprile l'Austria dopo Pasqua, riaprirà a tappe gli esercizi commerciali. In un primo momento riprenderà l'attività dei negoz...
06.04.2020
Mondo

Coronavirus, Johnson in ospedale per accertamenti

Boris Johnson un paio di settimane fa è risultato positivo al Coronavirus. Le sue condizioni parevano inizialmente buone, tanto che aveva promesso di continuare...
06.04.2020
Mondo

Il discorso della regina Elisabetta ai britannici, "se rimarremo uniti vinceremo"

Per la quarta volta dall'inizio del suo Regno, Elisabetta II ha parlato ai sudditi britannici sull''emergenza coronavirus che ha sconvolto anche il ...
06.04.2020
Mondo

Congo, turisti occidentali attaccati perchè considerati untori

Con la diffusione del Coronavirus in Africa e le difficoltà di applicare le stesse misure introdotte dalla maggior parte dei paesi occidentali, la situazione &egra...
06.04.2020
Mondo