Ticino, 20 gennaio 2020

Opuscolo sulla legittima difesa, "il Consiglio di Stato ha commesso un’illegalità molto grave"

L'informazione secondo cui l'iniziativa sulla legittima difesa violerebbe il diritto federale, pubblicata nell'opuscolo ufficiale distribuito a tutti i cittadini, rappresenta “un'illegalità molto grave” da parte del Consiglio di Stato, secondo il parere di un costituzionalista contattato dal promotore dell'iniziativa Giorgio Ghiringhelli. Per Ghiringhelli, così facendo il Governo ha “infranto il divieto di influenzare il votante” e ha fatto una “gravissima 'capellata'”.

“L'opuscolo – continua il costituzionalista interpellato da Ghiringhelli – induce a credere che anche il Parlamento ritenga l'iniziativa contraria al diritto federale. Ciò che, come rilevato più sopra, è però contrario alla realtà delle cose. A mio parere ci si può inoltre legittimamente chiedere se tale frase nell’opuscolo non debba portare ad una chiara reazione da parte del Gran Consiglio o di suoi membri”, conclude l’esperto.

Visto quanto scritto sopra, Ghiringhelli ha inviato al Governo un reclamo formale ai sensi dell’articolo 133 capoverso 3 della Legge sull’esercizio dei diritti politici e, sempre secondo il fondatore de “Il Guastafeste”, la questione potrebbe approdare sui banchi del Gran Consiglio.

Guarda anche 

Votazioni cantonali, bocciatura di misura per l'iniziativa sulla legittima difesa

I ticinesi hanno approvato il principio della sussidiarietà nella Costituzione mentre hanno bocciato l'iniziativa popolare "Le vittime di aggressioni non ...
09.02.2020
Ticino

Legittima difesa: dalla parte delle vittime

Il 9 febbraio voteremo sull’iniziativa a sostegno della legittima difesa. La richiesta dell’iniziativa è la seguente: a chi si è difeso da un&rs...
30.01.2020
Opinioni

"Il volantino informativo sulla legittima difesa è distorto"

Non è piaciuto a Giorgio Ghiringhelli l'opuscolo informativo sull'iniziativa popolare "Le vittime di aggressioni non devono pagare i costi di una legi...
17.01.2020
Ticino

“È ora di finirla con il mito dei molestatori di strada bianchi”

Una ragazza francese punta il dito contro gli uomini di altre culture e religioni misogine che importunano le donne negli spazi pubblici trattandole come puttane , e denu...
25.11.2019
Mondo