Svizzera, 16 gennaio 2020

Clima, si precisa la tassa sui biglietti aerei

I biglietti aerei dovrebbero essere tassati. La commissione del Consiglio nazionale competente sulla questione desidera includere questa misura nella legge sul CO2, legge voluta per combattere il cambiamento climatico. La commissione si è quindi in gran parte allineata a quanto già deciso dal Consiglio degli Stati lo scorso autunno.

Con 17 voti favorevoli e 8 contrari, la commissione per l'ambiente ha accettato l'introduzione di una tassa sui biglietti aerei, hanno riferito mercoledì i servizi parlamentari. Una minoranza si oppone, tuttavia, mentre un'altra vorrebbe che
il suo importo fosse fino a tre volte superiore.

L'imposta di incentivazione desiderata dalla maggioranza sarebbe riscossa su tutti i voli in partenza dalla Svizzera. L'importo varierà tra 30 e 120 franchi a seconda della distanza percorsa e della classe di trasporto.

La commissione, come aveva già fatto il Consiglio degli Stati, ha anch'essa approvata l'estensione della misura ai voli privati. Ma a differenza della camera alta, la commissione del nazionale non vuole includere aerei leggeri, voli a scopo di addestramento, nonché i voli sperimentali.

Guarda anche 

L'immigrazione mette a repentaglio l'approvvigionamento energetico? "Non è detto", risponde il Consiglio federale

L'alto tasso di immigrazione che la Svizzera subisce mette a repentaglio l'approvvigionamento energetico? Il consigliere nazionale Michael Buffat (UDC/VD) avev...
26.11.2022
Svizzera

Attivisti per il clima condannati per aver bloccato l'accesso a una banca

Nove attivisti per il clima hanno ricevuto venerdì multe sospese per aver bloccato l'ingresso della sede del Credit Suisse nel luglio 2019 a Zurigo. La Corte S...
19.11.2022
Svizzera

Con il jet privato a discutere di clima, 400 i velivoli arrivati in Egitto per il Cop27

Al summit sul clima COP27, che si tiene in Egitto, molti partecipanti vi si sono recati con un jet privato. "Più di 400 jet privati sono atterrati in Egitt...
12.11.2022
Mondo

Presto servirà la carta d'identità per accedere alla pornografia online?

Il Consiglio nazionale ha approvato una mozione di Nik Gugger (PEV/ZH) che chiede che per accedere a contenuti pornografici online sia necessario identificarsi per verifi...
18.09.2022
Svizzera