Ticino, 10 gennaio 2020

Lugano, il sacco rosso fa discutere. Ortelli: Agli anziani chi ci pensa?

Interrogazione al Municipio di Lugano

Dal  1.1.2020 a Lugano è entrata in vigore  la tassa sul sacco, i cittadini  devono usare i sacchi “rossi” per i rifiuti , oltre a dover pagare  la tassa base, (due nuove tasse in un colpo solo).
Per la separazione dei rifiuti in molti quartieri cittadini   abbiamo  gli “interrati per rifiuti” (carta, vetro, alluminio).
Per il pet , gli scarti vegetali  e gli scarti  di cucina (umido)  il cittadino deve far capo agli “ECOCENTRI”, di conseguenza ogni cittadino si deve organizzare  per differenziare i rifiuti nella propria abitazione.

Non tutti abitano in una casa con giardino, terrazza, abbiamo persone in modo particolare anziani che vivono in piccoli appartamenti, non sono automuniti,  di conseguenza hanno difficoltà a recarsi agli Ecocentri. Non è neppure corretto costringere – di fatto – i cittadini a trasformare balconi e terrazze in discariche a cielo aperto.

Alla luce di quanto sopra esposto  chiedo se il Municipio intende :
                                          
Aumentare  i contenitori  interrati , in modo particolare  nelle quartieri   periferici  della  città, per agevolare  i cittadini nella separazione dei rifiuti?

Mettere nei quartieri  dei contenitori per il Pet, in modo particolare nelle zone periferiche della città (Valcolla, ecc..)?

Organizzare la raccolta  degli scarti di cucina (umido) da parte del DSU?

Sostenere maggiormente le persone anziane o invalide tramite raccolta a domicilio?

Aumentare  la vuotatura degli interrati, in modo particolare, quelli della carta?

I cassoni strapieni  e carta depositata fuori dei cassoni  non sono un biglietto da visita per la città di Lugano.
Chiedo inoltre al Municipio come valuta la carenza di rotoli di sacchi da 35 litri in molti supermercati, lacuna che ha ulteriormente funestato l’inizio  della tassa sul sacco, suscitando ulteriormente malcontento tra i cittadini.

Maruska Ortelli 
Consigliera Comunale - Lega dei Ticinesi

Guarda anche 

Anche a porte chiuse il Casinò Lugano non si ferma.... si passa online!

L’11 marzo il Casinò ha chiuso le sue porte prima per lo “stato di necessità” stabilito dal Canton Ticino e poi per la “situa...
30.03.2020
Ticino

Ora è ufficiale: Linus Klasen saluta il Lugano

LUGANO – Ormai era nell’aria, si attendeva soltanto il comunicato del Lulea e del Lugano, dopo che il suo agente aveva confermato di non aver ricevuto nessun&...
23.03.2020
Sport

Klasen-Lugano, siamo ai titoli di coda: “Nessuna offerta di rinnovo arrivata, valutiamo altre opzioni”

LUGANO – Con il coronavirus al centro di ogni discorso, di ogni pensiero quotidiano, col coronavirus che sta rendendo sempre più incerta ogni singola giornat...
19.03.2020
Sport

Aurélien Marti a Lugano… lo annuncia il Friborgo

FRIBORGO/LUGANO – Il campionato di hockey è mestamente finito così, al termine della regular season, a causa del coronavirus. E ovviamente già ...
17.03.2020
Sport