Svizzera, 09 gennaio 2020

80 anni fa l'Esercito svizzero terminò l'occupazione delle proprie posizioni di prontezza

Era il 9 gennaio del 1940, esattamente 80 anni fa, quando l’Esercito svizzero terminò formalmente l’occupazione delle proprie posizioni di prontezza. Nel contempo da una divisione di campagna, quattro brigate e altri elementi dell’esercito fu formato il 4° corpo d’armata agli ordini del comandante di corpo Jakob Labhardt. A ripercorrere il 9 gennaio di 80 anni fa ci ha pensato la pagina Facebook dell’Esercito svizzero.

Nel quadro del concetto «Spiegamento Nord» – continua la nota –, quest'ultimo era responsabile della difesa della Svizzera orientale - per un settore compreso tra i Grigioni, il Lago di Zugo e il Lago Bodanico. Fino allo scoppio della guerra la svizzera aveva ancora previsto una difesa a giro d'orizzonte. Con «Spiegamento Nord» la Svizzera si preparava a un attacco dalla Germania. Si trattava di un'ipotesi senz'altro realistica dopo che la Wehrmacht con una guerra lampo aveva invaso la Polonia in pochi giorni.

Successivamente con un'avanzata attraverso la Svizzera avrebbe potuto aggirare la linea di difesa della Francia. Nell'autunno del 1939 le forze principali dell'esercito si erano pertanto trincerate lungo la linea difensiva della Limmat.

Guarda anche 

Coronavirus, altri due casi in Svizzera: sono nei Grigioni

Sale a quattro il numero di contagi da coronavirus in Svizzera. Dopo i casi accertati in Ticino e a Ginevra, nella mattinata di oggi le autorità sanitarie&nbs...
27.02.2020
Svizzera

Svizzera, c'è il secondo caso di coronavirus

C’è un secondo caso confermato di coronavirus in Svizzera. Si tratta di un informatico di 28 anni residente a Ginevra, da poco tornato da Milano. Lo ha indic...
27.02.2020
Svizzera

Coronavirus, l'Italia sospende Dublino e i rinvii di richiedenti l'asilo

Tramite un comunicato trasmesso ieri ai media, la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha reso noto che l'Italia ha deciso unilateralmente di sospendere, fino a...
27.02.2020
Svizzera

Coronavirus in Ticino, i 'cugini' d'oltrealpe: "Chiudete il Gottardo"

L’ufficialità del primo caso di contagio da nuovo coronavirus in Ticino è arrivata ieri per bocca delle autorità federali. In un secondo moment...
26.02.2020
Svizzera