Sport, 23 dicembre 2019

Caro Babbo Natale ti scrivo...

Il Natale sta per arrivare e lo sport ticinese chiede umilmente a Babbo Natale un regalo per realizzare i propri sogni e i propri progetti: dal calcio all’hockey su ghiaccio, dal basket allo sci. Nella speranza che i desideri vengano esauditi e che “barba bianca” sia buono e generoso…

LUGANO - 1. Caro Babbo Natale, fai in modo che il presidente del Lugano Angelo Renzetti possa stare sereno e condurre la sua squadra in Europa League. E “spingi” affinché possa restare ancora al timone del club.

2. Non ti curar delle loro diatribe e convinci i litigiosi Bellinzona e Lugano a risolvere le pendenze in corso. Anche quella relativa ai contributi di formazione. In Svizzera stiamo facendo una brutta figura. Aiutali, per favore!

3. Caro barba bianca, poni fine alla lunga serie di infortuni che sta affliggendo l’Ambrì e guidalo, se vuoi, ai playoff. Sarebbe una bella impresa!

4. E non dimenticarti del Lugano, che possa uscire dalla sua crisi ed entrare fra le migliori otto del campionato. Guida la mano del presidente Vicky. E tanta salute anche a suo papà!

5. Salva i Rockets dalla relegazione in Prima Lega. Una sua eventuale discesa nelle leghe amatoriali sarebbe catastrofica per il nostro hockey. Che ne sarebbe del progetto elaborato da HCAP, Biasca e Lugano?

6. Metti le ali sotto gli sci di Lara Gut Behrami e guidala verso quei traguardi che nelle ultime due stagioni le sono stati preclusi.

7. Una spintarella anche alle ticinesi di basket (SAM, Tigers e Riva). Affinchè ottengano i loro obiettivi stagionali. Se lo meritano, se non altro per l’impegno e l’abnegazione.

8. Ricordati del nostro Alex Fontana e di tutti i piloti ticinesi. Proteggili dalle insidie e dai pericoli della pista e conducili verso traguardi importanti.

9. Aiuta tutti i giovani ticinesi impegnati in sport magari meno mediatici ma certamente importanti. Che possano esprimere al meglio il loro talento.

10. Difendi il mondo del nostro sport dalla violenza, dall’intolleranza e da ogni forma di prevaricazione.

Guarda anche 

Anche a porte chiuse il Casinò Lugano non si ferma.... si passa online!

L’11 marzo il Casinò ha chiuso le sue porte prima per lo “stato di necessità” stabilito dal Canton Ticino e poi per la “situa...
30.03.2020
Ticino

Con mascherine e guanti: il campionato continua!

MANAGUA (Nicaragua) – Mentre in giro per il mondo praticamente tutti i campionati di calcio sono stati sospesi – in Europa fa eccezione al Bielorussia –...
26.03.2020
Sport

“Il coronavirus: come un camion che ti investe. Eroi chi vive in 70mq con tre figli”

BIRMINGHAM (Gbr) – “Ho avuto i primi sintomi settimana scorsa, sono stati giorni difficili in cui ho preso ogni precauzione per non contagiare chi vive con me...
24.03.2020
Sport

VIDEO – Sport fuori casa vietato? Ecco come ovviare al problema…

BRUNICO (Italia) – Niente sport all’aperto, neanche in solitaria: in Italia il Governo, specialmente in Lombardia, ha scelto il pugno duro, ha optato per un g...
24.03.2020
Sport