Ticino, 17 dicembre 2019

Delitto di Caslano, il nipote ricorre in appello

Il 24enne condannato a 18 anni sospesi di prigione per aver ucciso e dato fuoco al corpo,la notte del 6 luglio scorso, la nonna in un’abitazione di Caslano ricorre in Appello. Lo riporta la RSI spiegando che, tramite il suo legale, il giovane intende impugnare la sentenza della Corte delle Assise Criminali.

Il giovane, lo ricordiamo, ha ucciso la nonna con una dozzina di martellate dopo che la stessa si rifiutò di dargli 200 franchi per l’acquisto di cocaina. Una volta commesso l’omicidio, il nipote ha dato fuoco all’abitazione con la speranza di depistare le indagini.

Guarda anche 

“Coronavirus”: quando arriverà in Ticino saremo veramente pronti?

BELLINZONA – “Seguendo l’evoluzione appena fuori dai nostri confini (in Lombardia vi sono 10 Comuni in quarantena, eventi pubblici annullati, chiusura d...
23.02.2020
Ticino

Ordinaria follia al Rabadan. Solo ieri 9 diffide

Purtroppo non per tutti il Carnevale è sempre e solo sinonimo di divertimento e allegria, come dovrebbe essere. E anche questa edizione non fa eccezione. Questa...
22.02.2020
Ticino

Aspirante frontaliere fermato da un fax

Avrebbe dovuto sapere che non è consentito inviare un ricorso via fax, a causa dell’assenza di una firma autografa originale. O se non lui, almeno avrebbe do...
22.02.2020
Ticino

Galeazzi: "Cosa si farebbe in caso di emergenza alle dogane?"

I casi di Coronavirus in Lombardia stanno causando preoccupazione anche in Ticino. Tiziano Galeazzi, interpretando probabilmente il sentimento di insicurezza di molti, in...
22.02.2020
Ticino