Sport, 16 dicembre 2019

Un Natale sereno per il Lugano: sotto l’albero cosa ci sarà per Angelo Renzetti?

Il pareggio casalingo contro l’YB ha chiuso positivamente l’anno agonistico dei bianconeri, ma la situazione societaria entra nella sua fase calda

LUGANO – Per come si era messa la situazione in campionato fino a qualche settimana fa, c’è di che sorridere dalle parti di Cornaredo dopo lo 0-0 casalingo ottenuto contro la prima della classe, l’YB. Per carità, la partita non è stata certo bella, ma quando in campo si affrontano due squadre che, dopo aver giocato in settimana in Europa, come primo obiettivo hanno quello di non prenderle… non ci si può aspettare di più.

Il pareggio alla fine andava bene sia ai campioni svizzeri in carica, che così vanno in pausa da leader del campionato, sia ai ragazzi di Jacobacci che si sono assicurati il sesto posto e possono guardare con serenità al Thun ultimo (+12) e allo Xamax penultimo (+7). Se per una volta di calcio spumeggiante, di verticalizzazioni e di giocate in velocità si è visto poco o nulla… beh non fa niente.

Sulle rive del Ceresio sarà quindi un Natale sereno, almeno per i giocatori e per il
mister che, col suo arrivo, ha cambiato volto e attitudine a una squadra che stava entrando in un pericoloso vortice negativo. Certo Holender e tutti gli attaccanti non si sono ancora sbloccati, ma l’allenatore è stato in grado di rivitalizzare un giocatore come Custodio che con Celestini, proprio, sembrava essersi perso. Il mercato potrebbe quindi arrivare in suo aiuto, stando però a vedere cosa accadrà dal punto di vista societario.

Sì perché tra oggi e i prossimi giorni si capirà se Angelo Renzetti resterà al suo posto o il passaggio di proprietà avrà luogo. Soltanto una settimana fa il tutto sembrava ormai fatto, la firma sottoscritta e il versamento una semplice formalità… eppure da venerdì tutto sembrerebbe essersi bloccato, il versamento non arrivato e la voglia di attendere da parte del patron terminata. Cosa porterà quindi questo Natale sotto l’albero del presidente? Lo capiremo a breve….

Guarda anche 

I derby di basket Anni 70? Sembrano racconti fiabeschi

LUGANO - Per i nostalgici del basket che fu, ricordare i favolosi Anni Settanta e Ottanta del secolo scorso è pura sofferenza perché l’ambie...
17.05.2021
Sport

“Le analisi del presidente? Impulsive ma molto lucide”

LUGANO - Paolo Ortelli, tifoso FC Lugano e di lunga data (nonché presidente del club di sostegno) analizza il difficile momento della squadra bianconera ...
17.05.2021
Sport

“Mourinho non è finito. La Svizzera è un osso duro”

LUGANO - Ivan Zazzaroni è il direttore del quotidiano sportivo Corriere dello Sport-Stadio nonché del Guerin Sportivo, una delle riviste storiche ...
16.05.2021
Sport

Il Lugano torna a vincere e il Sion vede la Challenge

LUGANO - Quattro sconfitte consecutive (oltretutto senza reti) potevano bastare. Il Lugano, ridisegnato ieri sera da Mister Jacobacci, sconfigge ...
16.05.2021
Sport